Altri Sport

Riaperture e sostegni allo sport, Lega Imprese Sportive scrive al sottosegretario Valentina Vezzali

Valentina Vezzali

COSENZA – A causa del protrarsi della pandemia di Covid, con le relative problematiche, la LIS (Lega Imprese Sportive), ha ritenuto necessario scrivere all’ On. Valentina Vezzali, da sempre attenta e sensibile alle questioni inerenti la tutela dello sport. La Vezzali, infatti, si è fatta recentemente portavoce di una vera e propria accelerata importante verso le riaperture da parte di tutto il mondo sportivo, a seguito dell’annuncio del Governo della presenza del pubblico all’Olimpico per la prima partita dell’Europeo. “L’apertura ai tifosi dell’Europeo di calcio vuole essere un segnale che non si limita a questo mondo, ma a tutto lo sport e anche a tutti gli altri mondi che chiedono di riaprire. C’è tanta voglia di rialzarsi in piedi. Fino ad aprile non se ne parla, ma maggio sarà il momento di importanti novità. Ci stiamo lavorando, per ora non posso dire di più”. Queste parole, pronunciate dal sottosegretario allo sport Valentina Vezzali a margine della presentazione delle Superfinals 2021 di volley di Verona, lanciano un chiaro segnale a tutto il mondo dello sport: il momento della rinascita e del ritorno alla normalità è vicino. Il Presidente della LIS Antonio Erario, ha pertanto denunciato e sottolineato quanto il settore sportivo sia stato penalizzato da ormai più di un anno a causa della pandemia Covid -19, ricevendo esigui sostegni che non possono scongiurare gli effetti di una crisi difficile da superare. «Allo stesso tempo – precisa Erario – sono state sostenute ingenti spese al fine di implementare e potenziare la sicurezza delle strutture, nel rispetto dei Protocolli emanati dal precedente governo. Fra i punti fondamentali presi in considerazione, la LIS, riporta l’attenzione su quanto lo sport sia salute anche per chi lo pratica a livello amatoriale. Le richieste avanzate sono così riassumibili:

  • prevedere un credito d’imposta deducibile dalle dichiarazioni dei redditi per le spese effettuate negli impianti sportivi.
  • Incremento delle misure di deducibilità per quelle aziende che vorranno investire come sponsorizzazione in eventi sportivi.
  • Parziale defiscalizzazione e decontribuzione per le spese del personale dipendente.

In conclusione Erario sottolinea che «i centri sportivi che osservano diligentemente i protocolli sono luoghi di prevenzione e non già di diffusione del virus, poiché rispettano dei rigorosi Protocolli di Sicurezza anti-Covid. Occorre pertanto, così come la stessa Vezzali ha commentato al suo incontro con il presidente Mattarella,  provvedere alla loro riapertura nel minor tempo possibile. “Le società sportive sono state dimenticate nell’ultimo decreto, ma mi ero appena insediata” ha ammesso l’Onorevole nei giorni precedenti “Mi dispiace, ma ho preso l’impegno che nel prossimo decreto nessuno sarà scordato”. A seguito di quanto detto sopra, la lega imprese Sportive, con i suoi soci, con i suoi professionisti del settore, si mette a disposizione dell’ On. Valentina Vezzali, per un confronto chiaro, serio e inerente alle problematiche dell’impiantistica sportiva».

V.G.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com