Calcio

SERIE B: Viola risponde a Maniero

Alessio-Viola-300x225

REGGINA – TERNANA 1 – 1

Marcatori: 66′ Maniero (T), 84′ Viola (R)

REGGINA: Baiocco; Adejo, Ely, Bergamelli; Melara, Rizzo (72′ Campagnacci), Armellino, Barillà; Sarno; Fischnaller (16′ Di Bari), Ceravolo (59’Viola). A disposizione: Facchin, Lucioni, Di Bari, D’Alessandro, Castiglia. Allenatore: Sig. Dionigi.

TERNANA: Ambrosi; Ciofani, Brosco, Lauro; Dianda, Carcuro (43′ Botta), Miglietta, Vitale; Nolè, Ragusa, Litteri (55′ Maniero). A disposizione: Brignoli, Galli, Sinigaglia, Dumitru. Allenatore: Sig. Toscano.

Arbitro: Sig. Mariani di Aprilia. Assistenti: Vicinanza di Albenga e Manzini di Verona. IV Ufficiale: Ripa di Nocera Inferiore.

Espulsi: 13′ Ely (R), 29′ Nolè (T) per doppia ammonizione.

Ammoniti: Nole’,Vitale, Lauro, Ambrosi (T).

Note: recupero 4′, 4′; angoli 4-4; spettatori totali 3120; incasso totale € 24551,00.

 

CRONACA: Nella quindicesima giornata di serie B di scena al Granillo la Ternana degli ex Mimmo Toscano, (reggino doc, originario del quartiere Tremulini, con la maglia amaranto una promozione in serie B nella stagione 1994 – 1995), Antonino Ragusa, (lo scorso anno 7 reti con gli amaranto), e Davide Sinigaglia (Nel 2004 lo acquista la Reggina in serie A, gioca tutte le gare di precampionato ma poi viene mandato in prestito all’Arezzo). La Reggina galvanizzata dal colpaccio di Bari, la Ternana reduce da tre sconfitte consecutive. Le due squadre hanno gli stessi punti ottenuti sul campo, moduli simili e le stesse difficoltà a convertire in rete la mole di gioco creata (sono i due attacchi più sterili del campionato dopo il Lanciano). Dionigi, anche lui un ex (ha vestito la maglia della Ternana nel 2005 – 2006), deve fare i conti con le assenze per squalifica di Hetemaj e Comi e di Rizzato ancora infortunato; rientrano Adejo, Barillà e Rizzo. Si rivede in panchina Campagnacci. Toscano con gli uomini contati in difesa. Ai numerosi infortuni si aggiunge la squalifica di Fazio, esordio di Ciofani, in panchina  il giovane Galli. In attacco il rientrante Nolé insieme a Litteri e Ragusa. Tifosi ospiti presenti sugli spalti con una rappresentanza di 12 ultras appartenenti al gruppo “la stirpe”. Tra le poltroncine della tribuna si intravede l’allenatore del Catanzaro Cozza. Parte bene la Ternana, al 4’ Nolè crossa al centro un pallone per Ragusa sul cui tiro salva Adejo. Tra le maglie amaranto sembra particolarmente ispirato Sarno che al 10′ sfiora l’1-0 con una bella conclusione da fuori. Al 13′ l’episodio che potrebbe sbloccare la partita. Ely entra a gamba tesa su Litteri stampando i tacchetti sul petto dell’attaccante rossoverde. Per il signor Maurizio Mariani di Aprilia non ci sono dubbi, è rosso diretto. Allontanato, per l’ennesima volta in questa stagione, anche Dionigi per proteste. L’allenatore amaranto uscito dal terreno di gioco si colloca in un palchetto sotto la tribuna Ovest dove seguirà “urlando consigli” il resto della gara e dove, come i suoi ragazzi sul campo, si bagnerà sotto la pioggia. Al 28’ ci prova Rizzo da 25 metri, Ambrosi mette sopra la traversa. Al 30′ ristabilita la parità numerica: Nolè, precedentemente ammonito per simulazione, controlla lungo l’out di destra con una mano, l’assistente di linea segnala il tocco all’arbitro che sventola al fantasista rossoverde il secondo giallo. Decisione in questo caso forse un po’ eccessiva. Al 37’ percussione di Ceravolo che serve Sarno, il suo tiro da posizione laterale è debole, Ambrosi blocca senza problemi. Al 44′ la Ternana è costretta a sostituire per infortunio Carcuro, che viene trasportato sull’ambulanza sotto gli applausi di incoraggiamento del pubblico reggino, al suo posto Botta. Dopo quattro minuti di recupero si va negli spogliatoi. Nella prima frazione gioco frammentato con gli amaranto a fare la gara con maggiore continuità. Nella ripresa al 49’cross di Dianda, uscita incerta di Baiocco e Botta si ritrova da solo a colpire il pallone di testa che termina alto sulla traversa. La Ternana acquista fiducia e Vitale ci prova col solito sinistro da fuori costringendo Baiocco alla deviazione in angolo. Al 51’Saluto della Curva Sud e dell’intero Stadio a Mimmo Toscano che ringrazia. Al 60’ sugli sviluppi di una punizione calciata da Sarno, Ciofani di testa rischia l’autorete ed è necessario un grande intrvento di Ambrosi per evitare il gol. Al 66′ sono le “fere” con Maniero a trovare la via del gol su calcio d’angolo battuto da Vitale. Poderosa incornata dell’attaccante rossoverde e niente da fare per Baiocco. Rossoverdi in vantaggio. Al 77’ la Ternana sfiora il raddoppio con un’azione solitaria di Alfageme che dal limite non chiude abbastanza il suo destro; il pallone finisce di pochi centimetri lontano dal secondo palo a Baiocco battuto. Al 84′ la Reggina trova il pareggio: azione confusa al limite dell’area della Ternana; la palla capita sui piedi di Barillà che calcia verso la porta. Il pallone subisce un doppio rimpallo prima di diventare un assist per Viola, nel frattempo ben posizionatosi in area, che tutto solo trafigge Ambrosi. La Ternana incassa e accusa il colpo: al 90′ Barilla cerca ancora il gol con un tiro da fuori area, ma Ambrosi è miracoloso a intervenire in 2 tempi prima sul tiro, poi con un colpo di reni per evitare la deviazione di un avversario. L’ultimo tiro della gara al 94’ è di Adejo. La Reggina, riacciuffando una gara che sembrava persa, valorizza la prima vittoria esterna di Bari portandosi a quota 14 punti in classifica. La Ternana interrompe la serie di sconfitte e finalmente sale a quota 17 punti.

Sarno, Adejo

 

Ely

 

Prossimo incontro: 24/11/2012 Sassuolo – Reggina.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top