Calcio

Torneo delle Regioni, la Calabria è campione d’Italia

EMILIA ROMAGNA – CALABRIA  3 – 7

Emilia Romagna: Coppola, Toschi, Giunchi, Quaye, Benaroub, Ugon, Garofalo, Aruci, Sampaoli, Martella, Raiola, Caccavale. All: Castellani

Calabria: Lambrè, Cristaudo, Bianco, Martino, Nirta, Graziano, Pagliuso, Minnella, Frustace, Monterosso, De Cario, Caristo. All: Mendicino

Arbitri: De Corato, Fiorentino, Di Bello

Marcatori: 1’ pt Aruci (E.Rom), 5’ pt Frustace (C), 9’ pt Monterosso (C), 7’st De Cario (C), 9’ st De Cario (C), 12’ st Garofalo (E. Rom), 14’ st De Cario (C), 17’ st Pagliuso (C), 19’ st Frustace (C), 20’ st Ugon (E. Rom).

Note: Ammoniti De Cario (C)

BARI – Meritato successo per la rappresentativa juniores calabrese che trionfa al Torneo delle Regioni, che dopo la passata edizione calabrese, quest’anno si è tenuto in Puglia. La squadra allenata da mister Francesco Mendicino in finale ha battuto l’Emilia Romagna con un perentorio 7-3.

Emilia Romagna subito avanti dopo un minuto rete di Aruci che recupera e batte Lambrè in uscita. Frustace ci prova dalla distanza ma è attento Coppola a mettere in angolo. I ragazzi di Mister Mendicino sembrano contratti e non riescono a mostrare il bel gioco fatto vedere in ogni incontro fin qui disputato. Frustace al 5’ riporta in parità l’incontro: fendente dalla destra che non lascia scampo a Coppola. Poco dopo ottima occasione per l’Emilia Romagna ma l’estirada di Quaye è in ritardo. Lambrè sventa su Toschi in uscita: bella gara nelle battute iniziali con l’Emilia Romagna che si copre bene e riparte in velocità.  All’8’ capitan Monterosso recupera palla e calcia in porta: Coppola respinge ma la ribattuta dello stesso Monterosso è letale. Vantaggio Calabria. A questo punto è la Calabria ad alzare il ritmo: De Cario ha due occasioni per realizzare la terza rete per i suoi, ma l’Emilia Romagna riesce sempre a salvarsi. All’11’ bella azione tra Monterosso e Frustace con quest’ultimo che va al tiro ma non trova la porta. Sempre Frustace qualche secondo dopo salva di testa sulla linea di porta un bel pallonetto di Aruci. I ritmi sono altissimi e l’Emilia Romagna spinge alla ricerca del pari. Al 14’ Martino ha una buona occasione a tu per tu con Coppola ma l’estremo difensore avversario para bene. Al 15’ l’Emilia Romagna va vicinissima al pareggio ma prima Monterosso e poi Frustace ribattono sulla linea di porta le sortite avversarie. Al 16’ capitan Garofalo ci prova su punizione ma Lambrè è attento. Al 17’ ancora un incontenibile Monterosso si invola sulla fascia ma il suo pericoloso traversone è messo in angolo da un avversario che anticipa di un soffio Frustace. La tensione per l’importanza della gara è ben visibile: le due squadre pur attaccando riescono a difendere bene. Il primo tempo termina con la Calabria in vantaggio. Nella ripresa l’Emilia Romagna alza il baricentro alla ricerca del pari ma la Calabria riesce a fermare ogni attacco con una grande fase difensiva. Una sventola di Frustace al 5’ viene messa in angolo da Coppola. Un minuto dopo sempre Frustace tenta un pallonetto ma la palla termina alta. Ancora Frustace un minuto dopo ci prova ma la sfera sfiora l’incrocio. Al 7’ la Calabria trova la terza rete: sempre Frustace tenta la conclusione, sul secondo palo interviene De Cario che la mette dentro.  Sempre De Cario trova il poker al 9’ sfruttando una corta respinta della difesa avversaria dopo una bella azione di Pagliuso. L’esultanza del giovane calabrese è per il fisioterapista Celi bravissimo a rimetterlo in sesto dopo l’infortunio subito contro il Veneto. L’Emilia reagisce con Quaye ma il preciso tiro dell’universale è preda di Lambrè. Massimo sforzo per i ragazzi di Mister Castellani che provano in ogni modo a riaprire la partita. All’11’ splendida punizione di Garofalo che porta lo score sul 4-2. Ci prova Banaroub dalla distanza ma Lambrè è bravo a mettere sulla traversa. Al 13’ ci prova Pagliuso ma il suo bel tiro è deviato in angolo da un avversario. Sugli sviluppi dello stesso De cario trova ancora la rete per il 5-2 calabrese. L’Emilia Romagna ci prova anche alzando il portiere facendolo partecipare alla manovra. Al 17’ è Pagliuso a realizzare la rete del 6-2 con un preciso tiro che si infila all’angolino. L’Emilia Romagna non ci crede più ed ogni attacco di Garofalo e compagni è preda dei ragazzi calabresi. Al 18’ Frustace dalla propria area riesce a realizzare la rete del 7-2 con un pallonetto a porta sguarnita e conquistare così la classifica cannonieri del Torneo. A 10’’ dal termine Ugon realizza per l’Emilia Romagna ma ormai è’ delirio Calabria!

Esaltante il cammino verso la finale. I ragazzi calabresi si qualificano come migliore seconda ai quarti, dove battono i padroni di casa della Puglia. In semifinale “vendicata” la sconfitta nella semifinale contro il Veneto. Infine il trionfo di questa sera con i pari età dell’Emilia Romagna.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com