Calcio

Una Reggina distratta cade in casa dell’Akragas

Akragas – Reggina 1-0

Akragas (3-4-3): Vono; Mileto, Danese, Russo; Longo, Saitta, Bramati, Sepe; Gjuci, Moreo, Salvemini. A disposizione: Lo Monaco, Tripoli, Pisani, Ioio, Scrugli, Di Salvo, Petrucci, Rotulo, Franchi, Canale. Allenatore: Di Napoli

Reggina (4-3-1-2): Cucchietti; Pasqualoni, Laezza, Di Filippo, Solerio; Marino, Mezavilla, Porcino; Fortunato; Tulissi, Sparacello. A disposizione: Licastro, Gatti, Di Livio, Turrin, Auriletto, Tazza, Bezziccheri, Silenzi, Amato. Allenatore: Maurizi

Arbitro: Valerio Maranesi della sezione di Ciampino

Marcatori: 64′ Salvemini

Note – Ammoniti: Mileto, Gjuci, Pisani e Franchi per l’Akragas; Laezza, Mezavilla e Tulissi per la Reggina. Espulso al 94′ Mileto per rosso diretto.

AGRIGENTO – Partita molto delicata quella tra Akragas e Reggina. I siciliani obbligati a vincere per cercare di avvicinare quando il più possibile la penultima posizione in classifica. La squadra di Maurizi per cercare il sogno “playoff” che ad inizio campionato sembrava davvero utopia. Tante le assenze in entrambe le formazioni. Di Napoli sceglie il solito 3-4-3 ma deve fare a meno di Caternicchia, Carrottta, Vicente, Navas e dell’attaccante Parigi. il tecnico calabrese conferma il 4-3-1-2 ma oltre alle assenze di Garufi e De Francesco deve fare i conti anche con quella del capocannoniere della squadra Bianchimano.

Akragas molto attivo, difesa amaranto in confusione

Primo tempo molto vibrante e fin da subito vivo. I padroni di casa non lasciano un centimetro di campo alla Reggina, portando molti attacchi alla difesa ospite fin dai primi minuti con Longo, in due occasioni, e Saitta. La Reggina si fa vedere intorno al 20′ con Solerio che dopo una respinta di Vono non trova la rete. Alla mezz’ora ancora Akragas: altra palla persa dalla retroguardia reggina che permette a Sepe di arrivare al tiro in porta. Il primo tempo termina in parità ma amaranto molto distratti e imprecisi nelle uscite palla a piede.

Salvemini regala tre punti pesantissimi

Nella ripresa il registro non cambia con i siciliani a farla da padrone. La differenza questa volta però viene fatta dalla maggiore precisione nei tiri in porta che porta Salvemini a sbloccare la gara a favore dei padroni di casa: altro imperdonabile errore di Laezza, che sbaglia un pallone aereo, permettendo all’attaccante di siglare la rete dell’1 a 0. La Reggina non riesce a ritrovarsi dopo il gol e tra cambi e tanti falli la partita scivola lentamente al novantesimo. Tre punti fondamentali per l’Akragas, seppur ancora all’ultimo posto in classifica, mentre la Reggina perde una grande chance. (ph: Official website SSAkragas)

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top