Calcio

Vigor Lamezia, pari amaro

Con il Sorrento, finisce 0-0 tra i fischi del pubblico di casa.

 

LAMEZIA TERME (CZ) – Biancoverdi privi di gioco e mai veramente pericolosi. Le attenuanti potrebbero essere le pesanti assenze e un campo ai limiti della praticabilità, ma questa Vigor sembra una lontana parente di quella squadra brillante vista ad inizio di stagione. Nemmeno i nuovi innesti riescono ad invertire la rotta delle ultime partite e con il Sorrento, alla fine, c’è anche da ringraziare per non aver perso.  Biancoverdi che lasciano il campo tra i fischi del pubblico del D’Ippolito.

 

CRONACA

Primo Tempo – Subito in attacco il Sorrento che già al primo minuto conquista un corner, ma i bianco verdi spazzano via. Vigor che ci prova con una punizione di D’amico dalla trequarti, ma Benci chiude in corner. Al minuto 12, Coppola ci prova da 30 metri, ma la palla è centrale e Bibba para agevolmente. Due minuti più tardi, è pericolo Sorrento: Chinellato apre sulla destra per l’accorrente Canotto che mette al centro, Marchetti liscia il pallone e la girata di Catania finisce alta sulla traversa. Al minuto 18, ancora Sorrento: Canotto mette al centro, velo di Maiorino, palla a Chinellato che con una finta salta Gattari, non Marchetti che in scivolata manda in corner. Al minuto 30, Canotto prende palla a centrocampo, arriva fine al limite dell’area ma una deviazione fa arrivare palla a Maiorino che calcia fuori. Al minuto 35, Pantano mette al centro, Maiorino si libera e tira, ma Bibba para.

Secondo Tempo – Al minuto 2, Zampaglione prova a sfondare, palla che arriva a D’amico, ma l’attaccante bianco verde calcia debolmente. Al minuto 7, Rapisarda lancia lungo dalla difesa, Zampaglione allunga per Padulano, ma la palla si ferma su una pozzanghera e la difesa campana allontana. Al minuto 8 ci prova Catania dalla trequarti, palla a due metri sulla destra di Bibba. Due minuti più tardi, ancora Catania ci prova dalla sinistra, ma il suo forte diagonale si spegne sul fondo. Al minuto 11, D’amico ci prova, ma la sua punizione finisce lontanissimo dai pali. Al minuto 12: corner dalla destra, palla che sorvola tutta l’area lametina, Coppola tira e colpisce la traversa ma il signor Capraro ferma il gioco per un fallo in aera, mostra il secondo giallo a Benci che lo manda anticipatamente sotto la doccia. Al minuto 32, lancio di Rapisarda, Zampaglione stoppa e si invola sula fascia ma viene atterrato da Pisani: rosso diretto. Al minuto 37, Malerba mette al centro, Scarsella stoppa e si gira ma il tiro è debole. Vigor che non riesce a sfruttare la doppia superiorità ed anzi, per poco non subisce anche la beffa finale: minuto 42, Giampà già ammonito commette fallo vicino l’area di rigore e viene espulso. Dalla punizione seguente, pallonetto in area per Catania che si coordina e tira, Bibba si tuffa ma fortunatamente, la palla è fuori di poco.

 

 

 

 

 

VIGOR LAMEZIA: Bibba; Rapisarda, Malerba, Giampà, Marchetti, Gattari, Zampaglione, Scarsella, Padulano, Meucci (dal 67’ Rondinelli), D’Amico. All. Novelli

SORRENTO: Polizzi; Benci, Pantano, Pisani, Danucci, Villagatti, Maiorino ( dal 77’ Cavallaro), Coppola (dal 61’ Caldore), Chinellato, Catania, Canotto (dal 77’ Lettieri). All. Simonelli.

ARBITRO: Capraro di Cassino

NOTE: giornata piovosa con terreno in pessime condizioni.
Spettatori: 1000 circa
Ammoniti: Giampà, D’Amico (VL), Catania, Benci, Danucci, Polizzi (S)
Espulsi: Giampà (VL), Benci, Pisani (S)
Angoli: 3-8
Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 4 minuti nel secondo.

 

Roberto Tarzia

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com