Cibo e tradizioni

Civita, la tradizione che unisce in strada

CIVITA_CUMPITI_1CIVITA (CS) – Civita riscopre l’antica usanza di fare “baldoria” tra amici, il “cumpiti”, e lo fa con spirito nuovo lanciando il nuovo modello di aggregazione sociale on the road. L’ultima “reunion” in ordine di tempo è stata vissuta all’interno del quartiere Sant’Antonio nella parte lata dell’abitato del paese arbereshe, dove la vista sulle gole del Raganello lascia senza fiato.  Basta un pugno di farina per ammassare la pasta di casa, un po’ d’acqua calda, il sugo preparato a “uso antico” dalle donne del quartiere, un organetto e un tamburello per fare festa e attrarre turismo. Tra i vicoli del quartiere le case si aprono all’accoglienza, la donne Dilluzza, Rosetta, Anita, Bettina indossano il grembiule delle faccende domestiche e si sporcano le mani di farina impastando le strangule, la pasta di casa a quattro dita che viene bollita “dal vivo” da Vincenzo Micieli  sotto gli occhi dei turisti incantanti. L’organetto di Antonello Gialdino suona la poderosa tarantella che scioglie le inibizioni e coinvolge tutti in vorticose danze ritmate dal tamburello affidato alleCIVITA_CUMPITI_2 mani sapienti di Roberto Talarico. Il vino dell’azienda di Agostino Cerchiara scorre copioso nei “dodici a litro”, il tipico bicchiere di un tempo; il pane è quello fragrante del forno Vito e accompagna le pietanze del “cumpiti”: patate e peperoni, verdure saltate con peperoni, formaggio e salsiccia dei produttori locali. Quello che un tempo era il ritrovo amicale attorno alla tavola diventa evento e accoglie turisti e curiosi del territorio che in un passaparola generale si ritrovano nel quartiere e fanno festa fino all’alba. Antonella Vincenzi lancia la nuova moda estiva nel borgo arbereshe sempre pieno di turisti in cerca di una vacanza sempre più esperienziale e meno formale. Insieme a lei Michela Cusano, studiosa di pratiche contadine, con la volontà di realizzare eventi itineranti che siano capaci di sviluppare coscienza critica per riabitare il centro storico.
Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com