Archivi tag: como

Parma e Como, bentornate in Serie A!

Le prime due formazioni di Serie B a staccare il pass verso la massima serie calcistica sono state Parma e Como: i due club fanno così ritorno in Serie A dopo una stagione trionfale, che permette ai tifosi delle squadre di celebrare un campionato vissuto sempre nelle zone alte della classifica e tornando in tal modo nel calcio italiano che conta dopo qualche stagione di assenza.

Continua la lettura di Parma e Como, bentornate in Serie A!

Crotone, Juric: “Il Como è stato sfortunato. Non penso alla festa”

CROTONE – L’appuntamento è di quelli cruciali, potrebbe essere quello decisivo per lo storico approdo nella massima serie italiana, Ivan Juric, tecnico del Crotone dei miracoli, lo sa, e, nella classica conferenza pre-gara, cerca di riportare l’attenzione sul campo, pur sapendo che “la città è in festa, è giusto che si goda questo momento”.

juric1Spazio allora alle domande sull’ultima gara di Cesena, poco felice per gli squali: “Non abbiamo avuto grossi problemi tattici, come invece è successo con il Pescara o con il Cagliari. Gli abbiamo regalato il secondo gol, non eravamo mentalmente pronti”. Mentre sulla sfida di domani, contro il Como, afferma: “Il Como contro il Cagliari ha meritato il pareggio se non qualcosa di più. Credo che in questa stagione loro siano una delle squadre più sfortunate della serie B. Hanno ottimi giocatori, ma gli è andato tutto storto. Contro il Cagliari però hanno giocato alla pari. Ganz e Barella sono solo due delle tante risorse a disposizione. Non hanno mai mollato, in tutte le partite hanno giocato sempre fino alla fine. Cosa preoccupa del Como? L’attacco mi preoccupa molto, ma anche la solidità difensiva”.

Roselli: “Bisognerà dosare le forze, ma faremo il massimo”

DSC_0031 Si torna al San Vito dopo il pareggio di Pagani, ed arriva il Matera: la squadra lucana, reduce da tre vittorie di fila ed a meno quattro punti dalla terza punta, l’ultima che garantirebbe l’accesso sicuro ai playoff, ragione in più per vincere per la squadra di Auteri. Roselli però è sicuro della squadra, e soprattutto ha individuato i punti deboli e forti degli avversari: “Il giocatore meno veloce della squadra è indubbiamente Mucciante, che gioca dietro ed è il marcatore principale, ma loro in generale sono una squadra attrezzata alla pari di tutte, eccezion fatta per Salernitana e Benevento: il destino è nelle nostre mani, e sappiamo che il loro punto di forza sono i tre davanti, quindi i centrocampisti dovranno essere bravi a fare filtro”. L’emergenza non è solo difensiva, ma anche offensiva: “Abbiamo tre giocatori avanti per tre partite in otto giorni, DSC_0033dovremo giostrare bene le nostre forza, mentre dietro l’unico che possiamo adattare è Corsi, per il resto gli indisponibili sono sempre i soliti, tant’è che aggregheremo nuovamente Chidichimo e Novello: siamo abituati a convivere con infortuni e squalifiche, passato questo periodo ci prepareremo ancora meglio al finale di campionato”. Si torna a parlare di Calderini: “Elio è un giocatore reduce da un periodo difficile, dovuto al mercato: però ciò non cambia la bravura di questo ragazzo che è uno dei pochi in grado di spaccare la partita con la sua fantasia.” Argomento del giorno dev’essere,obbligatoriamente, il sorteggio della finale di Coppa Italia Lega Pro, con l’andata che si svolgerà a Como ed il ritorno qui a Cosenza: “Sono contento perché, scaramanzie a parte [quando il Cosenza arrivò in finale, nella stagione 2009/’10, perse 4 – 1 la gara d’andata contro il Lumezzane, che al ritorno in terra bruzia si limitò a contenere i danni, ndr], potremo giocare un’ottima partita difensiva in Lombardia e poi avere la spinta del pubblico qui al San Vito”. Numerose società in lizza per la salvezza sono in difficoltà economica, ma Roselli giura che questo non distoglierà l’attenzione della squadra: “Il Barletta si trova a pochi punti dalla quota 40 e non ci riguarda, le altre squadre faranno il loro campionato, a noi non riguarda”. Ultime battute sulla squadra: “Da un po’ di tempo a questa parte non ci sono più individualismi, il gruppo si è unito e si rema tutti nella stessa parte: è un bene, così i giocatori capiscono anche la loro assenza in alcune partite.”

Francesco La Luna

Ph: Maria Celeste Cupo

‘Ndrangheta: Blitz Tra Calabria e Lombardia, 39 Arrestati

carabinieriREGGIO CALABRIA – Sono 39 le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip su richiesta della Dda reggina, eseguite dai carabinieri durante il blitz che ha coinvolto i territori della Locride, la provincia di Cosenza, Vibo Valentia e Como.

L’esistenza e l’operatività di ben cinque “locali” di ndrangheta, riferibili a famiglie di riferimento come i Romano ad Antonimina, Varacalli ad Ardore, Raso a Canolo, Nesci a Ciminà, Fabiano a Cirella di Platì, sono state accertate durante l’operazione “Saggezza”. Gli indagati, ai vertici dei “locali”, sono accusati di associazione mafiosa, estorsione, porto abusivo d’armi, usura, illecita concorrenza per il condizionamento di appalti pubblici, minaccia, esercizio abusivo dell’attività di credito, truffa, furto di inerti, intestazione fittizia di beni, con le aggravanti della metodologia mafiosa e della transnazionalità. Inoltre conseguivano profitti illeciti condizionando gli appalti pubblico, adottando concorrenza sleale, di gestione e  controllo diretto ed indiretto di attività economiche nel settore edilizio, nel movimento terra e nel taglio boschivo in località Aspromontane.

L’influenza mafiosa operata dagli indagati avrebbe, infine, operato nel voto per eleggere il presidente della Comunità montana Aspromonte Orientale.