Calcio

Il Corigliano ferma la capolista a domicilio

Corigliano Calcio

COSENZA – Solo un pareggio per l’atteso anticipo Reggiomediterranea – Corigliano , big match della 14ª giornata di Eccellenza. 

Reggiomediterranea – Corigliano 2-2

REGGIOMED.: Parisi, Calabrese, Ricciardi, Jallow (1′ st Verduci), Foti (31′ pt Dascoli) , Taverniti, Caruso, Vitale, Diaz (15′ st Zampaglione), Zappia (24′ st Mallamaci), Pellegrino (31′ st Carlo). All. Iannì

CORIGLIANO: D’Aquino, Gullo, Mazza (34′ st Lieto), Cosenza, Bertini, Miceli, Isgrò (22′ pt Criniti), Foderaro M. (30′ st Khoris), Piemontese, Biondo, Foderaro G. All. De Feo

Arbitro: Frasynyak di Gallarate (Va), assistenti: Mascali e Fanara di Cosenza

MARCATORI: 25′ pt Piemontese (C), 33′ pt Zappia(RM), Biondo (C), Vitale (RM) 

NOTE – Ammoniti: Jallow (RM), Gullo (C), Caruso (RM), Vitale (RM), Parisi (RM), lieto (C). Espulso: al 39′ pt Calabrese (RM), al 45′ st Caruso (RM) per somma ammonizioni. Recuperi: 1′ pt, 5′ st. 

La cronaca

Buono l’approccio alla gara della squadra di De Feo che si presenta minacciosa dalle parti di Parisi in almeno due occasioni. Al 14′ cross di Mazza a pescare Bertini tutto solo a centro area, ma il difensore impatta male e spreca una ghiotta chance. Al minuto 17 è invece Biondo, servito da Gullo, a sprecare una buona occasione, anticipato di un soffio al momento della deviazione in porta. La rete del Corigliano è comunque nell’aria e al 25′ arriva puntuale con bomber Piemontese, che su cross di Foderaro F., anticipa il diretto avversario e batte Parisi a fil di palo. La capolista non ci sta e al 33′ Zappia trasforma il calcio di rigore concesso dal direttore di gara per fallo di mani in area di Gullo. D’Aquino intuisce ma non ci arriva. La partita si accende ancora di più e poco dopo ecco una doppia occasione per Criniti che, su assist di Piemontese, prima si vede parare il tiro e poi, sulla respinta, non riesce a ribadire in rete. La Reggiomediterranea, rimasta in dieci uomini per l’espulsione di Calabrese, subisce il nuovo vantaggio del Corigliano con un eurogol di Giovanni Biondo che  di mezzo esterno destro al volo batte l’incolpevole Parisi e insacca nell’angolo alla sua sinistra. 

Sebbene costretta a giocare tutta la ripresa in dieci uomini, la Reggiomediterranea comincia il secondo tempo col piglio giusto e al 7′ trova la traversa con Zappia su calcio di punizione. I locali non si perdono d’animo e un minuto dopo, sulla respinta corta della difesa ospite, Vitale di sinistro al volo batte D’Aquino che tocca ma non riesce a deviare. E’ la rete del 2-2 che resisterà fino alla fine, ma quanti brividi ancora! Al 17′ palla gol per Criniti su assist di Piemontese, ma l’argentino, subentrato a Isgrò nel primo tempo, spreca sparando addosso a Parisi. Poco dopo ci prova la squadra di Iannì: su palla persa dalla difesa biancoazzurra, Zampaglione vede D’Aquino fuori dai pali e prova il pallonetto, ma la conclusione esce di un soffio. Nel finale da segnalare l’espulsione di Caruso per somma di cartellini. I 5′ di recupero assegnati dall’arbitro Frasynyak di Gallarate sono i titoli di coda su una gara attesissima che non ha di certo deluso le aspettative. (Foto: Corigliano Calabro calcio)

Un punto a testa dunque per le migliori della classe ma, soprattutto, un punto guadagnato in trasferta per il Corigliano che, con una partita in meno – sta alla finestra e aspetta il momento giusto per riagguantare la vetta. Onore comunque alla squadra di casa per aver doppiette pareggiato una partita chiusa in nove uomini. 

Le altre gare

Domani completeranno il 14° turno le gare:

Bocale – Bovalinese, Acri – Olympic Rossanese, Gallico Catona – Cotronei, Scalea – Sersale, Cutro – Paolana, Isola Capo Rizzuto – Soriano, Siderno – Trebisacce.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com