8@31

Assessore Piazza incontra Sindaci del Distretto Socio-Assistenziale n. 1 e l’ASP

assessore piazza

assessore piazzaCosenza. Piano di Azione e Coesione: Assessore Piazza incontra Sindaci del Distretto Socio-Assistenziale n. 1 e l’ASP .Un incontro volto a definire un programma di azioni utili alla formulazione di una serie di interventi concernenti il “Piano di Azione e Coesione” per l’erogazione di servizi di cura alle persone. E’ quello tenutosi alla Casa delle Culture e convocato dall’Assessore alla solidarietà e coesione sociale Manfredo Piazza che ha invitato a prendervi parte i Sindaci del Distretto Socio-Assistenziale n. 1 di Cosenza e l’ASP. Per il Comune di Cosenza, presenti, oltre all’assessore Piazza, la Dirigente del Settore Welfare Filomena Redavide e i funzionari Franco Cuconato e Anna Rita Greco. Alla riunione hanno partecipato, per l’ASP, il Direttore del Distretto Sanitario Cosenza-Savuto, dott.Antonio Perri e la Dirigente Coordinatrice dei Servizi Sociali, Dott.ssa Erminia Pellegrini, i rappresentanti dei Comuni di Aprigliano, Celico, Lappano, Spezzano della Sila, Trenta, Mendicino, Carolei, Cerisano e Dipignano. Il sottoambito era rappresentato dal dott.Eugenio Cupelli, del Comune di Mendicino e il sottoambito Area Presila da Roberto De Luca. Ad introdurre i lavori l’Assessore alla solidarietà e coesione sociale Manfredo Piazza che ha evidenziato la necessità di un pieno coinvolgimento dei Comuni e dell’ASP al fine di una concreta integrazione dei servizi che si andranno ad istituire per gli anziani non autosufficienti. “La progettazione, con nuove risorse europee, potrà dare – ha affermato Piazza – risultati utili a questa particolare categoria di persone svantaggiate.” Piazza ha indicato come prioritaria l’attenzione verso i servizi innovativi anche attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie informatiche e telematiche. “Il comune di Cosenza – ha detto ancora il titolare della delega al welfare – non vuole avere un atteggiamento prevaricante nei confronti degli altri comuni. C’è, piuttosto, la ferma volontà di perseguire l’assoluta coesione negli accordi che si andranno a sottoscrivere E’ importante – ha proseguito Manfredo Piazza – elaborare progetti che dimostrino la capacità degli Enti locali di attingere a risorse che vengano direttamente dal Governo, al fine di incoraggiare questa innovativa modalità di finanziamento dei servizi sociali.” Anche la Dirigente di settore Filomena Redavide ha sottolineato dal canto suo come lo scopo della riunione sia stato quello di trovare una metodologia di lavoro condivisa per creare una buona progettazione. Il dott. Eugenio Cupelli – Vice Sindaco del Comune di Mendicino – ha poi evidenziato come i dati richiesti dal PAC (Piano di Azione e Coesione) riguardino le annualità 2010, 2011 e 2012, sottolineando inoltre il fatto che molte persone, pur essendo non autosufficienti, non si rivolgono ai comuni per avere assistenza. Nel corso dell’incontro è stata presa in esame anche l’Assistenza Domiciliare Integrata, per la quale – è stato detto – l’Asp dovrà pensare ad un potenziamento del personale, anche perché molto spesso gli anziani non autosufficienti richiedono servizi riguardanti il trasporto presso i luoghi di cura. Un aspetto del quale bisognerà tener conto nella progettazione dei servizi. Assicurazioni in tal senso sono venute dal Direttore del Distretto Sanitario Cosenza Savuto, dott.Antonio Perri che ha manifestato massima disponibilità dell’ASP per la progettazione relativa al PAC, sottolineando inoltre che sono già disponibili i dati afferenti all’Assistenza Domiciliare Integrata. Il gruppo di lavoro si è poi aggiornato al prossimo 10 settembre per un nuovo incontro, sempre alla Casa delle Culture.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top