8@31

Omicidio Cocò, gli indagati negano ogni addebito

MACCHINABRUCIATACASTROVILLARI (CS) – Hanno negato ogni addebito Cosimo Donato, 38 anni e Faustino Campilongo 39 anni. I due presunti responsabili della morte di Giuseppe Iannicelli, della sua compagna marocchina Ibtissam Touss e del piccolo Nicola “Cocò” Campolongo, uccisi a Cassano il 16 gennaio 2014 i cui corpi sono poi stati dati alle fiamme, rispondendo alle domande degli inquirenti hanno dichiarato la loro estraneità alla vicenda. Donato e Campilongo sono indagati per omicidio premeditato e distruzione di cadavere. I provvedimenti di custodia cautelare gli sono stati notificati in carcere a Castrovillari dove sono detenuti per altra causa.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com