8@31

Tempo di bilanci anche per la Polizia Stradale: meno vittime, meno incidenti e più controlli nel 2012

polizia stradale

Tempo di bilanci per tutti, anche per la Polizia Stradale: meno vittime e meno incidenti, più ore di controllo con l’autovelox ma meno violazioni. Ed un prestigioso riconoscimento al lavoro svolto nel 2012: la medaglia d’oro al valore civile che il Capo dello Stato ha voluto conferire per l’attività espressa nell’emergenza neve dalla Polizia Stradale.

Nel 2012 gli incidenti stradali rilevati in Calabria dalla Polizia Stradale sono diminuiti di oltre il 20%, per un totale di 1904, a fronte dei 2385 dell’anno precedente. Dello stesso segno anche le conseguenze: 454 persone ferite e 12 decessi in meno.

Potenziati i controlli elettronici della velocità con le apparecchiature autovelox e tele- laser, con 1703 Km di rete stradale vigilata in tutta la Regione Calabria. A fronte di un aumento dei servizi di controllo pari a 980, rispetto ai 907 dell’anno precedente, si è registrato anche un incremento delle violazioni accertate, circa il superamento dei limiti di velocità, per un totale di 6630.

 Con 27835 pattuglie di vigilanza stradale la Polizia Stradale, in Calabria, ha contestato  80166 infrazioni del Codice della Strada. I conducenti controllati con etilometri, alcool test e drug test ammontano a  72319, di cui 531 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica e 37 denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Complessivamente sono state ritirate 1909 patenti di guida e 1715 carte di circolazione. I punti patente decurtati sono 72062.

   Sono stati sequestrati 62 veicoli, di cui 41 confiscati.

Le violazioni maggiormente significative contestate sono risultate:

velocità pericolosa 3447

uso del telefonino 1345,

mancato uso delle cinture di sicurezza e dispositivi di sicurezza per bambini 4190,

mancato uso dei dispositivi di illuminazione 1885.

Sono state effettuati, altresì, 11 servizi di scorta per il trasporto di organi da e verso centro ospedalieri.

Secondo il protocollo d’intesa tra Ministro dell’Interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, sono stati implementati i servizi di controllo nel settore del trasporto professionale con 232 servizi specifici in cui sono stati utilizzati anche i Centri Mobili di Revisione, effettuati in aggiunta a quelli ordinari, che hanno consentito il controllo di 11524 veicoli superiori a 7,5 tonnellate, con l’accertamento di 11943 infrazioni.

Importante anche il tema della prevenzione. La dodicesima edizione del Progetto Icaro, la campagna di sicurezza stradale promossa dalla Polizia di Stato, dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dal Ministero dell’Istruzione, dalla Fondazione ANIA delle Compagnie di Assicurazione per la Sicurezza Stradale, con il coordinamento scientifico del Dipartimento di Psicologia della Sapienza, Università di Roma e del Movimento Italiano Genitori (MOIGE) ha dedicato la sua attenzione ai bambini dai 3 ai 6 anni della scuola dell’infanzia e, all’estremo opposto, agli studenti universitari di dieci atenei italiani, non trascurando un’attività di monitoraggio sull’efficacia dell’attività svolta, effettuando una tappa nella città di Crotone.

Nel corso del 2012 le Squadre e le Unità di Polizia Giudiziaria del Compartimento della Polizia Stradale per la Calabria hanno conseguito risultati estremamente positivi, tra i quali si distinguono le seguenti operazioni:

  • Compartimento della Polizia Stradale per la Calabria:
  • Operazione “BISARCA” – le Squadre di Polizia Giudiziaria dei Compartimenti perla Polizia Stradaledi Catanzaro e Torino, nell’ambito di un’articolata attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Torino, ha individuato e sgominato un’organizzazione criminale specializzata nel furto e nel riciclaggio di veicoli di piccola e media gamma, che una volta rubati in Torino e provincia, si preoccupava di “ripulirli” corredandoli di nuove targhe e documenti di circolazione per poi “piazzarli” in Calabria sul mercato ufficiale a prezzi concorrenziali.

L’attività investigativa veniva attivata a seguito dell’iniziale sequestro, operato dalla Polizia Stradale sul tratto lametino della A/3 SA-RC, di alcune bisarche provenienti dal Nord Italia che trasportavano autovetture trafugate nell’hinterland torinese.

A seguito dell’attività investigativa compiuta, l’ufficio del G.I.P. del Tribunale di Torino contestando i delitti di furto pluriaggravato, ricettazione e riciclaggio, falso, contraffazioni e uso di pubblici sigilli, soppressione, distruzione o occultamento di targhe e carte di circolazione originali, ha emesso n. 5 provvedimenti restrittivi della libertà personale nei confronti di altrettanti cittadini italiani di cui n. 3 residenti nella Locride e n. 11 decreti di perquisizioni di cui n.6 acarico di presone sempre residenti nella Locride e contigue e/o organiche alle ‘ndrine locali.

  • Compartimento della Polizia Stradale per la Calabria:

Operazione “GEMINI” – La Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento della Polizia Stradale di Catanzaro, unitamente alla Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione di Polizia Stradale di Vibo Valentia, al termine di un’articolata attività investigativa, deferiva all’A.G., a vario titolo, 10 persone facenti parte di una consorteria criminale con sede operativa nell’hinterland vibonese, che si occupava di “ripulire” autovetture di gamma elevata di provenienza furtiva, corredandole di nuove targhe e documenti di circolazione per poi “piazzarle” a prezzi concorrenziali sul mercato ufficiale.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com