8@30 in piazza

Oliverio intervenuto oggi in Consiglio regionale

REGGIO CALABRIA – Riceviamo e di seguito pubblichiamo un estratto della  relazione  fatta dal Presidente della Giunta  Mario Oliverio  sul “POR Calabria 2014/2020 e Strategia di specializzazione intelligente” nella seduta del Consiglio Regionale  del 31 agosto 2015:

La visita del Commissario Europeo Corina Cretu a Reggio Calabria il 22 aprile scorso ha rappresentato un’occasione per riaprire il dialogo con i rappresentanti della Commissione, in una situazione molto critica in cui, come ho già riferito al Consiglio nella relazione dello scorso mese di marzo, il Programma 2007/2013 presentava consistenti criticità attuative, mentre il Programma 2014/2020 era stato trasmesso in Commissione solo pochi mesi prima, con evidenti ritardi rispetto alle previsioni delle normative europee. Non ritengo di dover tornare sulle ragioni alla base dei ritardi e delle inefficienze, posto che ho già avuto modo di riferire dettagliatamente al Consiglio, mi limito qui a ribadire che responsabilmente, al fine di dare tempestivo avvio al negoziato con le istituzioni europee, il 18 dicembre scorso, nei primi giorni del mio insediamento, avvenuto il 10 dicembre, ho inviato alla Commissione europea il Programma approvato dalla precedente Giunta. Le osservazioni della Commissione Europea al documento presentato non ci hanno sorpreso, al contrario ci hanno fornito l’occasione per orientare la programmazione verso gli indirizzi strategici del nuovo governo regionale, concentrando le risorse sui temi prioritari nell’ottica di costruire la nuova Calabria che abbiamo presentato ai cittadini in occasione del nostro insediamento.Mario Oliverio

La nuova impostazione del Programma, che oggi presentiamo al Consiglio, risulta profondamente rinnovata nel metodo e nel merito rispetto a quella di dicembre scorso grazie a un intenso lavoro svolto, attraverso un confronto serrato, con i funzionari dello Stato e della Commissione europea, fatto di incontri settimanali a Bruxelles e spesso anche in Calabria. In questi mesi non è mancato l’attivo coinvolgimento delle rappresentanze partenariali e il costruttivo confronto con la II Commissione di questo Consiglio. Il valore di questo percorso, indirizzato a definire le priorità d’ investimento e a identificare in modo chiaro i risultati attesi per cittadini e imprese, è stato ricordato nella recente riunione di Comitato di Sorveglianza dal rappresentante della Commissione europea, che esprimendo profondo apprezzamento per il lavoro svolto ha testualmente parlato di “passi da gigante” compiuti dalla Regione negli ultimi mesi.

Evidentemente a queste parole, che pure ci incoraggiano a proseguire con lo stesso metodo di lavoro basato sul confronto aperto e sulla concretezza delle idee, seguiranno i ben più importanti fatti, che consistono nell’ormai imminente approvazione formale del Programma e nel conseguente avvio degli investimenti.

La Commissione, in tale occasione e in vista della fase finale del negoziato, ci ha anticipato l’opportunità di un incremento della dotazione degli investimenti per l’Agenda digitale, per circa 15 milioni di euro, e della rimodulazione di alcune azioni dell’Asse III e dell’Asse V di ridotta dimensione finanziaria.

A partire dal 4 settembre ed entro il termine del 23 settembre tutte le Direzioni Generali della Commissione Europea saranno chiamate a pronunciarsi formalmente sul Programma. A fine mese partiranno quindi le procedure interne alla Commissione per l’adozione formale del programma che dovrebbero ragionevolmente concludersi entro la metà di ottobre“.

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com