Attualità

Nuove strategie terapeutiche per la gestione dell’obesità: una scoperta tutta calabrese!

obesità

Che la dieta Mediterranea comprendesse tanti segreti nascosti, lo sapevamo già, ma addirittura che li nascondesse in quei piccoli bulbi dal sapore amarognolo che abbiamo spesso sottovalutato, nessuno poteva immaginarlo!

Una ricerca tutta calabrese prodotta all’interno del nostro Ateneo calabrese, nata tra la collaborazione del Dipartimento di Farmacia e Scienza della Salute e della Nutrizione, tra l’altro da poco ritenuta tra le eccellenze scientifiche italiane, e il Dipartimento di Biologia Cellulare ha portato alla scoperta di un componente tutto naturale in grado di controllare l’obesità, le ipercolesterolemie e le iperglicemie.

La ricerca è nata dall’esperienza del responsabile scientifico, prof. Giancarlo Statti, docente di Biologia farmaceutica, massimo esperto di piante officinali calabresi, che con la sua giovane ricercatrice dr.ssa Teresa Casacchia, biologa nutrizionista, hanno studiato le potenzialità dei lampascioni, identificando un composto che presenta attività farmacologiche simili a quelle mostrate da un noto farmaco usato per la cura all’obesità. Una volta identificato il complesso attivo che già in vitro aveva mostrato attività singolari, la formidabile scoperta è stata completata grazie alla sinergia con il gruppo di ricerca del prof. Tommaso Angelone, professore di Fisiologia e responsabile del laboratorio di Cardiofisiologia, che, con il supporto dei suoi  ricercatori, dr. Francesco Scavello, dr. Carmine Rocca e dr.ssa Teresa Pasqua, ha testato, in vivo, le potenzialità del possibile nuovo farmaco antiobesità.

L’articolo è reperibile https://link.springer.com/article/10.1007%2Fs00394-018-1609-1

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top