Cultura&Spettacolo

A Rende bilancio positivo per il Grest 2020, esperimento educativo-pedagogico

RENDE (CS) – L’ascesa del Covid ha bloccato gran parte delle attività extra scolastiche e tutte le iniziative culturali e pedagogiche, facendo in modo che la ripresa di esse rappresentasse solo un lontano miraggio. Non così nella città di Rende dove si è provveduto alla valorizzazione dei campi estivi a scopo educativo.

Valido esempio ne è l’organizzazione della Dedo Eventi del Direttore artistico Alfredo De Luca, che ormai da anni rappresenta un punto fermo dell’organizzazione di eventi e stagioni teatrali sul territorio, che con la preziosa collaborazione della Parrocchia SS. Trinità di Rende hanno avviato il “GREST 2020” un’attività a scopo educativo-pedagogico senza tralasciare l’importanza dello sport e dell’aggregazione.

L’iniziativa si è svolta nei pressi della parrocchia Rendese pronta ad accogliere i ragazzi con oltre 500 mq di verde allestito con attrezzature di ultima generazione e con campi da gioco capaci di soddisfare tutte le esigenze dei bambini e dei genitori, il tutto con uno staff qualificato AntiCovid e con educatori aventi esperienza decennale. In visita al Grest 2020 l’amministrazione comunale di Rende che ha partecipato in maniera attiva allo svolgimento delle attività, lo stesso De Luca ha espresso la vicinanza e la sensibilità del Comune ai campi estivi. All’incontro hanno preso parte gli assessori Pierpaolo Iantorno, Marinella Castiglione e Marta Petrusewicz che hanno mostrato grande entusiasmo per l’organizzazione del campo estivo rendese. «È un orgoglio per noi vedere questa realtà, piena di gioia e piena di giovani pronti a dimostrare tanto per la propria comunità, noi come comune appoggeremo queste iniziative augurandogli sempre il meglio», ha dichiarato l’assessora alla cultura Petrusewicz, facendosi portavoce anche dell’aspetto culturale e teatrale mostrato negli anni da parte della SS.Trinità di Rende. A seguire ha preso la parola l’assessora Castiglione: «Ai ragazzi è mancata tanto la scuola, così come io ho vissuto la mancanza dello stare insieme, e queste attività sono la dimostrazione dello stare insieme, con il giusto spirito di aggregazione. Faccio i complimenti all’organizzazione per aver realizzato tutto nel rispetto delle norme anti-Covid e avendo cura dei giovani che hanno partecipato». Saluti anche per i due parroci Don Giulio Altomare e Don Pompeo Rizzo e alla responsabile Anna Mandarino, che a fine incontro hanno consegnato un riconoscimento per la collaborazione del GREST 2020 all’amministrazione comunale. 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com