Cultura&Spettacolo

Festival Euromediterraneo di Altomonte, presentato il programma

Festival Euromediterraneo Altomonte

COSENZA – Prende forma il Festival Euromediterraneo di Altomonte giunto alla sua 31ª edizione. Si è tenuta presso la sala degli stemmi, sita nella sede della Provincia di Cosenza, la presentazione del calendario della manifestazione. Presenti il commissario prefettizio Eufemia Tarsia, il direttore artistico Antonio Blandi e il presidente ANCI Calabria Marco Ambrogio. Ha moderato l’incontro il giornalista Francesco Cangemi.

Festival Euromediterraneo, manifestazione per tutti i gusti

Un programma ricco e variegato che partirà il primo giorno di agosto con il Divino Jazz e che si protrarrà sino al 25 agosto con il concerto di Fabrizio Moro. Ma prima si darà spazio alla musica di Noemi il 12 agosto e alla melodie di Mogol il 19 agosto. Ci sarà spazio anche alla comicità con Biagio Izzo il 14 agosto, Gabriele Cirilli giorno 16 e Gene Gnocchi il 22. Ettore Bassi, invece, tornerà ad Altomonte proponendo il suo nuovo spettacolo “Pseudolo” il 17 agosto.

Ma il cartellone non terminerà qui poiché l’estate altomontese, e non solo, sarà ricca di eventi anche nei mesi a seguire. Per il triennio 2017-2019 il Festival è stato finanziato dalla Regione Calabria. Nonostante il commissariamento del borgo altomontese, la manifestazione ideata da Costantino Belluscio proseguirà il suo percorso ormai trentennale.

Commissariamento e Festival, binomio possibile

Un progetto fortemente voluto dal viceprefetto Eufemia Tarsia in carica dal 4 maggio come commissario straordinario. «Sono ad Altomonte dai primi di maggio – dichiara – e devo dire che cerchiamo di fare ciò che le casse ci consentono. Credo molto in questo Festival, è un evento importantissimo per tutta la comunità. Questo paese ha veramente tutto quello che serve per la cultura: sono innamorata di questo borgo. Il lavoro per la realizzazione del programma è stato unitario, ci saranno delle attività per tutti i gusti. L’intenzione è quella di promuovere il territorio  – conclude – con una visione ad ampio raggio».

I paesaggi culturali

Il programma del Festival Euromediterraneo, con i suoi vari eventi, è frutto del lavoro di Antonio Blandi e della sua Officina delle Idee. «Ringrazio tutti, veramente di cuore, per aver lavorato con attenzione e precisione al fine di realizzare il Festival. Il tema dei paesaggi culturali è il fulcro centrale con l’umanità come elemento decisivo. Sono soddisfatto per quello che stiamo facendo – commenta Blandi – e contento per il proficuo rapporto con la comunità di Altomonte».

Marco Ambrogio e il territorio

Marco Ambrogio, delegato del presidente provinciale Franco Iacucci, nonché presidente di ANCI Calabria, è intervenuto per soffermarsi sul valore di una manifestazione come quella del Festival di Altomonte. «Abbiamo patrocinato la conferenza stampa della manifestazione. Il cartellone è ricco e variegato – commenta Ambrogio – con uno progetto dal grande contenuto qualitativo. La cultura locale, come volano di sviluppo economico, risulta essere fondamentale per la crescita di un territorio come la Calabria».

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com