Cultura&Spettacolo

Grande attesa per l’Italia alla 34ª Estate Internazionale del Folklore. E ci sarà anche il Botswana

GRUPPO FOLKLORICO CITTA' DI CASTROVILLARI

CASTROVILLARI (CS) – Non mancherà, naturalmente, la partecipazione dell’Italia fra i gruppi partecipanti alla 34ª Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. 

L’Italia è rappresentata dal gruppo ospitante la kermesse, ovvero, il Gruppo Folklorico “Città di Castrovillari”, direzione artistica di Antonio Notaro.

Il folklore a Castrovillari nasce nel 1929 per merito del compianto Dott. Aldo Schettini il quale avvertì già da allora l’esigenza di conservare e tramandare la cultura e le tradizioni della propria terra attraverso canti, balli e rappresentazioni di teatro popolare. 

Nel gennaio del 1984 viene costituita l’Associazione Culturale Gruppo Folklorico “Città di Castrovillari” i cui elementi, succedutesi nel corso degli anni, portano avanti con impegno ed abnegazione il pensiero dell’amatissimo e compianto Direttore Aldo Schettini. 

La bellezza e l’originalità dei costumi, ricchi di colori, ricami, e naturalmente la vivacità e la briosità dei canti e dei balli hanno contribuito col passare del tempo all’affermazione del gruppo in Italia e all’estero partecipando ai più importanti festival internazionali del folklore tra i quali ricordiamo Portugalete (Spagna), Gannat e Biarritz (Francia), Zakopane (Polonia), Vigodna (Slovacchia), Bull-Baden (Germania), Berna (Svizzera), Corfù (Grecia). Nel 1986 il gruppo si è recato in Messico in occasione dei mondiali di calcio, nel 1992 e 1994 a Santa Fe in Argentina; nel 1997 in Giappone a Nagoya alla fiera campionaria dei prodotti tipici calabresi. Nel 2015 ha rappresentato la Calabria all’Expo di Milano e ha partecipato al 51° Festival Internazionale derl Folklore di Chateau-Gombert (Marsiglia). Nel 2016 ha partecipato all’Aulona Folk Festival” in Albania, nel 2017 alla Kiel Woche in Germania e nel 2018 al Festival Internazionale di Bistrita in Romania. Il gruppo si appresta a partecipare ai festeggiamenti del Columbus Day dal 10 al 17 ottobre nel New Jersey (Stati Uniti).

Alla 34ª Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino ci sarà anche il Botswana con il National Folklore Ensemble “Ngwao Letshwao” – Gaborone.

Il Botswana è un paese arido nel cuore dell’africa australe compreso fra il deserto del Kalahari e il delta dell’Okavango , una delle aree umide naturalistiche più affascinanti del mondo. La parola Botswana significa “Terra degli Tswana”.  Il gruppo “Ngwao Letshwao”, fondato  nel 2005 a Gaborone, ha lo scopo di salvaguardare e trasmettere la cultura del Botswana e diffonderne la conoscenza a livello internazionale. Il gruppo è composto da artisti di tutti i dodici gruppi etnici del paese, ove la parte preponderante e quella dell’etnia Tswana. Il nome si compone delle parole “Ngwao” che significa “cultura o tradizione” e “Letshwao” che ha un ampio valore semantico e si può tradurre come simbolo, segno, orma, traccia ecc., quindi il nome del gruppo può tradursi come “Icona culturale”. Il gruppo “Ngwao Letshwao” ci offre uno spettacolo che rappresenta la ricchezza e la diversità culturale del Botswana. La musica tradizionale si esprime principalmente attraverso la voce, gli archi (segabo), una kalimba arcaica (setinkane) ed una serie di flauti differenti : gli uomini ballano mentre suonano, e le donne battono le mani, urlando, a volte accompagnate da tamburi conici.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com