Cultura&Spettacolo

Con Hair Spray a Cosenza soffia il vento degli anni ’60

COSENZA – Uno spettacolo divertente e un cast di talento e prospettiva, valorizzati dalle coreografie e dalle pittoriche sceniche, per una serata piacevolissima che ha visto il pubblico del teatro Garden applaudire a più riprese. Il musical Hair Spray, tratto dal film del 2007 di Adam Shankman, portato ieri sera in scena dalla Compagnia d’arte Skanderberg, è uno spettacolo che attraverso una sana ironia e leggerezza fa rivivere i temi sociali, attualissimi, dell’America segregazionista e intollerante degli anni ’60.

Uno spettacolo che fa riflettere e divertire

La protagonista, Tracy Turnblad, è una teenager caparbia e solare che con i suoi chili di simpatia e dolcezza, e il suo sogno di ballare in tv, sfida orgogliosamente le convenzioni sociali di una Baltimora segnata dal razzismo, anche mediatico, verso i neri e chiunque sia “diverso”. Nel suo ruolo una convincente Maria Assunta Castellano che a fine spettacolo ci rivela come il suo lavoro di giornalista, quando è lontana dalle scene, la porti ad evere un occhio critico, e clinico, sul palcoscenico. Al quinto musical all’attivo, il primo da protagonista e nelle vesti anche di ballerina, sul palco mostra carattere e sicurezza. La affianca la madre Edna (alias Luca Ziccarelli che evoca ma non fa rimpiangere più di tanto il cinematografico John Travolta), con la quale Tracy intrattiene anche colloqui generazionali, ripresi anche dalle altre coppie madre-figlia presenti, Welma e Amber Von Tussle (interpretate da Cristina Aiello e Mariateresa Infelise) e Penny e Prudy Pingleton (Giulia Catanzariti e Alessandra Loizzo). Bravi anche gli altri cantattori del cast, tutti rigorasamente locali. Meritano una menzione, tra gli altri, Gianmarco Marcianò (Corny Collins), Massimiliano Spadafora (Link Larkin), Giorgio Lombardo (Seaweed J. Stubbs), Chiara De Luca (Parlantina Maybelle). Applausi anche per il cameo della guest star Elisabetta Eneh, direttamente dall’ultima edizione di The Voice of Italy.

Castriota orgogliosa della sua squadra

Soddisfatta a fine serata la direttrice della compagnia e regista dello spettacolo Patrizia Castriota. «A parte la solarità di questo musical corale e allegro, io credo che Hair Spray funzioni perchè le tematiche trattate sono ahimè ancora adesso molto attuali. Tutti possono ritrovarsi in questa storia – ha dichiarato -. Sicuramente il musical è uno dei generi più seguiti e poi abbraccia anche tutta la famiglia che ha voglia di passare due ore in allegria». Patrizia Castriota, autrice anche di alcune coreografie dello spettacolo (insieme a Lia Molinaro, Francesco Mastroianni e Angela Tiesi) ringrazia il pubblico che segue abitualmente la Compagnia augurandosi maggior supporto per le realtà come la sua. «Auspichiamo di poter fare altre repliche dello spettacolo. Squadra che funziona non si cambia».

Andreina Morrone – A. De Rosa

Photogallery

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top