Cultura&Spettacolo

Per Cosenza “L’ambiente ha un senso”: al via la rassegna culturale presso Rimuseum

RENDE (CS) – Countdown per l’inedita rassegna “L’ambiente ha un senso”, che si terrà al Rimuseum, Museo per l’Ambiente dell’Università della Calabria, struttura interamente dedicata ad attività educative per l’ambiente. L’evento, che prenderà il suo avvio dal 28 al 31 maggio 2014, quest’anno integra i temi dell’alimentazione dell’ambiente e della salute attraverso la promozione del sapere scientifico, artistico e culturale con l’intento di accrescere nella collettività (scuole, nuclei domestici, imprese, amministrazioni pubbliche, ecc.) la consapevolezza verso il territorio, il senso di responsabilità nei confronti del patrimonio ambientale, enogastronomico e del proprio contesto di vita.

Alimentazione, ambiente e salute: temi proposti in maniera intrecciata in quanto si alimentano e si valorizzano vicendevolmente, e che per l’occasione danno vita a performance culturali, laboratori creativi, conferenze scientifiche, mostre, stand espositivi e tante altre attività sociali e momenti interattivi di sensibilizzazione. Le attività sono finalizzate a favorire l’assunzione di comportamenti consapevoli, responsabili e partecipativi riguardo la gestione del territorio e delle sue risorse naturali, enogastronomiche e culturali, nonché l’adozione di modelli di comportamenti orientati ad una maggiore sostenibilità.

L’iniziativa aprirà ufficialmente i battenti mercoledì 28 maggio 2014 alle ore 9,30 a Rende (CS) in via Cavour n.° 1, presso la sede del Rimuseum – Museo per l’Ambiente dell’Università della Calabria, dove IL SAPERE DA’ SAPORE. La manifestazione si rivolge prioritariamente alle Istituzioni scolastiche della Regione Calabria, pur essendo aperta alla partecipazione attiva di singoli cittadini, nuclei familiari, imprese e amministrazioni locali. Nello specifico, l’iniziativa prevede complessivamente l’organizzazione delle seguenti attività:

➢ “Officina del gusto: è l’ora della ricreazione”, performance per studenti di scuola secondaria superiore. Un vero e proprio “Show Cooking” creativo, una performance gastronomica live durante la quale, in modi molto differenti, si parlerà di cibo, proprietà nutrizionali di prodotti ed enogastronomia tipica.

➢ “Ecoprogetto” a sostegno della natura – Il Museo delle Farfalle “Lepidoptera”: una esposizione di insetti provenienti da tutto il mondo conservati in bacheche entomologiche.

➢ Mostra “Insecta: universo a sei zampe”: una esposizione di terrari con numerosissime specie viventi di insetti appartenenti a diversi ordini: dai coleotteri ai fasmidi, dalle mantidi alle blatte, dalle cavallette agli scorpioni d’acqua.

➢ “Le Eco-avventure di ECORì: il Sapere dà Sapore”. Spettacolo teatrale dedicato agli studenti della scuola primaria e dell’infanzia.
➢ Laboratori creativi di recupero (anche in forme artistiche) dedicati agli studenti di ogni ordine e grado.

➢ Ciclo di conferenze e lectio magistralis per gli studenti di scuola secondaria superiore dedicati ai temi: alimentazione sana e salute, agricoltura ed ambiente.

➢ Biofestival: una esposizione fieristica con stand di produttori calabresi dedicata al “biologico” e all’agricoltura sostenibile.

➢ Vetrina delle Ecoscuole che si sono distinte, nel corso dell’anno, per buone prassi e comportamenti ecosostenibili.

Tutte le attività previste sono gratuite.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com