Cultura&Spettacolo

Premio Letterario La Giara: un Calabrese tra i vincitori

th (34)

Anche quest’anno i premi del Premio Letterario La Giara sono stati realizzati dal Maestro orafo Gerardo Sacco.

Dopo un’attenta e scrupolosa selezione, la Commissione di esperti del mondo dell’editoria e della cultura del Premio Letterario Rai La Giara, bandito da RAI ERI, ha proclamato, domenica 19 luglio, la terna vincitrice finalista di questa IV edizione.

La premiazione si è svolta presso gli studi televisivi Rai di Via Teulada, con la regia di Michele Guardì, e andrà in onda venerdì 31 luglio alle ore 23.50 su Rai 2.

La giara d’oro è andata ad Alessandro Musto, trentanovenne di Torino, con Via Artom. La Commissione Nazionalecomposta da Pier Luigi Celli, Antonio Debenedetti, Gian Arturo Ferrari, Paolo Mauri, Franco Scaglia, Marino Sinibaldi e il Laboratorio di scrittura creativa, lo ha ritenuto un romanzo capace di interrogare il nostro tempo confrontandosi con un passato eroico.

La giara d’argento è andata a Francesca Veltri, trentanovenne calabrese, con Edipo a Berlino, un romanzo in cui il protagonista, Karl, è costretto a misurarsi con il bene e il male assoluto, ma anche con la pietà e la coesistenza di odio e amore, il controllo sociale e la capacità, o l’incapacità, dell’individuo di sottrarsi all’omologazione culturale.

La giara di bronzo è andata a Erika Bianchi, trentanovenne toscana, con Il rischio dell’inverno, una storia che vede una donna ormai sessantenne, alle prese con il suo difficile passato, rifiutata dal padre, sarà a sua volta incapace di vivere la maternità e di dare affetto alle sue figlie

Vedi anche Concorso Letterario La Giara 2014
Ulteriori informazioni su
 www.premioletterariolagiara.it

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top