Cultura&Spettacolo

Sibari, un Presepe Vivente da primo premio

SIBARI (CS) – Il Presepe Vivente di Sibari è stato insignito del Premio Presepistico Nazionale Praesepium Italiae  indetto dall’Opera Internazionale Praesepium Historiae Ars Populi.

  Il Presepe, che si può considerare una vera e propria opera d’arte, è stato premiato per «l’immagine completa, armonica e vivente del Praesepium Italiae” e per “l’ammirevole coralità di Popolo attorno all’evento rievocativo Presepiale».

CASSANO_Centro Storico

La notizia è arrivata oggi 21 giugno 2016, giorno in cui il Sindaco di Cassano Gianni Papasso ha presentato alla stampa e ai cittadini l’organo esecutivo comunale. Non solo, ma per una di quelle strane coincidenze che sovente sanno di miracoloso, questa è anche la data i cui Cassano ricorda lo storico arrivo nella città di Papa Francesco. E così accade che la passione per il presepe, unita alla voglia di stare insieme per celebrare il Santo Natale, regala ai cittadini di Sibari un premio prestigioso. E’ da circa trent’anni che a Sibari si propone un grande e scenografico Presepe Vivente curato in ogni minimo particolare.

«E’ una grandissima sorpresa e un grande onore – commenta il Sindaco Papasso – questo premio gratifica non solo Sibari ma l’intera comunità.»

«Sono davvero orgoglioso – continua il Sindaco – di avere nella Giunta appena presentata, l’Assessore Ercole Cimbalo che è il direttore scenico del Presepe».

Il Presepe Vivente di Sibari fu ideato dai Padri Redentoristi, i quali un tempo erano affidate le cure pastorali della Parrocchia di Sibari. Questo evento da una parte è la rappresentazione culturale di un microcosmo in cui si celebra la straordinarietà della nascita del figlio di Dio e la valorizzazione dell’uomo e della donna attraverso il lavoro; dall’altra il Presepe di Sibari, ieri come oggi,  vuole essere condivisione, abbattimento di ogni barriera, solidarietà e, soprattutto, accoglienza. Oggi alla realizzazione del presepe, sotto l’occhio attento del Parroco Don Michele Munno, collaborano in tanti. Dai costruttori guidati dal Geometra Domenico Alfano, al fotografo Maurizio Guarino, dagli attori diretti dal neo assessore Cimbalo, agli artigiani, tutti si adoperano per ricostruire nel modo più realistico possibile l’intero scenario della piccola Betlemme di oltre duemila anni.

Nel Presepe Vivente di Sibari trovano posto bambini, adulti, animali veri, figuranti e bravissimi attori che danno vita a una vera ricostruzione della natività. Pastori, calzolai, fruttivendoli, panettieri, sono tutti impersonati da cittadini di Sibari che ruotano intorno alla Parrocchia. I costumi sono fedelmente riprodotti e le scene sono così realistiche e suggestive da catapultare il visitatore nell’atmosfera mistica degli anni della nascita di Cristo.  Il risultato di questo lavoro corale e certosino è stato sempre molto apprezzato. Perciò il premio ricevuto oggi non solo è meritatissimo ma conferma anche che sono con la passione e l’entusiasmo si possono ottenere questi risultati.

La cerimonia di premiazione, alla quale sono invitate le due massime autorità di Cassano il Vescovo Francesco Savino e il Sindaco Gianni Papasso, si terrà il 3 e 4 dicembre prossimo nella città di Giarratana Ragusa.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com