Cultura&Spettacolo

Solstizio d’estate ricco di eventi per il centro storico di Rende

RENDE (CS) – Solstizio d’estate ricco di eventi quello programmato dall’assessora Marina Pasqua nel centro storico di Rende.

Domani alle 20,30 si parte con la proiezione della versione digitalizzata della pellicola da poco restaurata “Non ci resta che piangere” nell’ambito della rassegna dedicata a Massimo Troisi.
Girato nel 1984, scritto, diretto e interpretato dall’attore napoletano insieme a Roberto Benigni, il film è un cult della commedia italiana.
A fine visione il ristorante “Tre cipolle sul comò” propone un menù per cinefili riservando uno sconto del 20%  a chi ha assistito alla proiezione del Santa Chiara. Sarà possibile prenotare al numero 3493677253.

Domenica 26 giugno
 continua l’apertura straordinaria dei musei nel borgo antico. Gli orari in cui sarà possibile visitare le opere custodite sono dalle 17,00 alle 20,00.

Il 29 alle 18 si inaugura la prima scuola di liuteria in Calabria diretta dal maestro Emilio Natalizio presidente dell’Accademia d’arte liutaia calabrese.
La cerimonia sarà allietata dalle esibizioni musicali dei giovani allievi della scuola. Per partecipare all’inaugurazione sarà possibile inoltrare la richiesta alla mail: liutaionatalizio@libero.it.

L’inizio dell’estate si conclude con la visita guidata dal critico d’arte Roberto Sottile il 30 giugno alle 18. Partenza dal castello Normanno-Svevo per un itinerario che abbraccerà i musei, le chiese e i palazzi storici del borgo antico.
“Il centro storico -ha affermato Marina Pasqua- vive grazie ad iniziative come quelle organizzate per questo primo scorcio d’estate. Il lavoro svolto in questi due anni di governo ci ha portato a raggiungere obiettivi che sembravano utopistici. Siamo partiti da zero costruendo in maniera partecipata e democratica politiche condivise di valorizzazione dei nostri beni culturali per un reale rilancio turistico di Rende.”.
«La sinergia -ha chiosato il sindaco Marcello Manna- tra giunta e uffici tecnici ha portato ad ottenere risultati inattesi. Tanto ancora c’è da fare, ma la strada intrapresa è quella giusta. Il cuore storico della nostra città batte forte.».
Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com