In Evidenza

Soddisfazione del rettore Crisci per l’Assemblea d’Ateneo

unnamed (1)

RENDE (CS) – È stato il rettore Gino Mirocle Crisci ad aprire, il 14 novembre, l’Assemblea d’Ateneo nell’Aula Magna dell’Università della Calabria. Nel suo intervento ha riassunto le tappe principali dell’azione politica e di governo durante il primo anno alla guida dell’Unical: «Abbiamo avviato un lavoro “sotto traccia”, difficile ma concreto, che comincia a dare i primi risultati, a partire da quello, fondamentale, di rivitalizzare un’Università in crisi d’identità. Un impegno che dovrà continuare, nei mesi e negli anni a venire, e per il quale serviranno il concorso e la collaborazione di tutti. Possiamo raggiungere obiettivi importanti tanto sul piano della ricerca che della didattica, confermando in questo modo il ruolo strategico dell’Ateneo in Calabria, ma dovremo caratterizzare il nostro cammino con un’attività dinamica, efficace e moderna». Passando in rassegna i problemi dell’Ateneo, che ha riconosciuto di aver trovato in buone condizioni finanziarie, Crisci ha indicato il 2015 come «l’anno della didattica: il che significherà, molto più di come è stato fatto e di quanto avviene oggi, mettere al centro dell’attenzione lo studente. Per questo dovremo rivedere la nostra offerta formativa, considerando anche le opportunità offerte dall’insegnamento a distanza, e approfondire la questione relativa alle iscrizioni ai corsi di laurea magistrale da parte degli studenti che completano i percorsi triennali. Il Senato accademico ha dedicato già diverse sedute al tema della didattica, ma dovremo arrivare presto a delineare una strategia complessiva in grado di sciogliere tutti i nodi ancora irrisolti». Per quanto riguarda la ricerca, il rettore ha sottolineato i risultati notevoli ottenuti dall’Università della Calabria e «la proficua interlocuzione stabilita con la Regione, dalla quale siamo considerati non solo destinatari di risorse, ma riferimento imprescindibile per migliorare le condizioni socio-economiche del territorio». Nella panoramica delle iniziative messe in campo in questi mesi, Crisci ha ricordato anche il progetto per l’installazione dei pannelli solari che, gradualmente, interesserà i diversi cubi del campus, ma anche gli interventi di manutenzione programmati per migliorare la fruibilità delle aule. Dopo il rettore sono intervenuti, per i docenti, Giovanni Potente, Pasquale Versace, Roberto Guarasci, Ingrid Carbone, Riccardo Barberi, Raffaele Perrelli, Giuseppe Spadafora e Ivar Massabò; per il sindacato, Giuseppe Freccia (Cisl) e Paola Dodaro (Uil).

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top