8@30 in piazza

UNICAL: il 25 ottobre si voterà per il nuovo rettore

Unical Ponte Pietro Bucci
Unical Ponte Pietro BucciLe votazioni per l’elezione del nuovo rettore dell’Università della Calabria si svolgeranno il prossimo 25 ottobre in prima convocazione e, in caso necessario, in seconda e terza convocazione, il 14 e 29 novembre.
Lo ha deciso questo pomeriggio il Senato Accademico, con dieci voti favorevoli e sei astenuti, al termine di una lunga e articolata discussione.
I lavori sono iniziati con l’intervento del rettore, prof. Giovanni Latorre, che ha informato il Senato di aver chiesto al prorettore, Prof. Lucio Grandinetti, di presiedere la riunione, vista l’intenzione di non partecipare alla discussione di questo punto all’ordine del giorno.
L’indisponibilità del prof. Grandinetti, dovuta a motivi di carattere familiare, ha indotto il rettore a proporre di individuare tra i presenti chi possa presiedere i lavori o di assumere regolarmente il proprio ruolo, ma senza prendere la parola.
Dopo la decisione per la seconda opzione proposta dal rettore  <Un atteggiamento – ha detto Latorre – che mi auguro venga apprezzato da tutti e seguito anche in futuro>, il Senato ha iniziato il confronto sul punto: “Fissazione del calendario delle elezioni del Rettore (Statuto di Ateneo – art. 8.1, comma 1)”.

Il senato, su proposta del rettore, ha dato il via libera anche alle elezioni dei rappresentanti del personale tecnico
amministrativo, dei docenti e dei ricercatori nel nuovo Senato, che si terranno il 26 e 27 settembre; quelle degli
studenti, invece, sono fissate per il 23 e 24 ottobre.

Inoltre si è discusso del futuro dell’Università della Calabria alla luce della riforma Gelmini; del DL 95/2012; del parere espresso dal Senato Accademico in merito all’esternalizzazione dei servizi ed all’impoverimento dei servizi residenziali e della precarietà del personale tecnico amministrativo afferente a detto Centro.

Le Organizzazioni Sindacali esprimono forte disappunto in merito a quanto citato, perché tali provvedimenti sono stati sempre assunti dall’Amministrazione senza alcun coinvolgimento delle stesse e di tutte le componenti dell’Ateneo.

Alla luce di quanto espresso dall’assemblea, le Organizzazioni Sindacali chiedono al Rettore che si faccia carico di quanto segue:

  • che si riveda, assieme alle Organizzazioni Sindacali, il piano organizzativo prospettato dal Direttore Generale;
  • che si torni indietro sull’esternalizzazione dei servizi;
  • che si faccia una valutazione delle effettive esigenze residenziali e che, quindi, l’offerta sia pari alla richiesta;
  • che non si proceda a conferire incarichi e consulenze, mortificando, di fatto, le professionalità interne;
  • che si proceda alla stabilizzazione del personale precario;
  • che si faccia chiarezza sui consorzi, sugli spazi e sugli affitti;
  • che si dia nuova linfa al Centro Residenziale;
  • che sia avviata al più presto una rivisitazione dello statuto per quanto attiene la composizione e l’eleggibilità del Consiglio di Ammini strazione.

Ai candidati a Rettore, le Organizzazioni Sindacali, che sottoscrivono il presente documento, chiedono spazi di confronto, di democrazia, di trasparenza, di considerazione di tutte le componenti dell’Ateneo.

Print Friendly, PDF & Email





To Top