Locale

La squadra di Lucio Di Gioia, donne, giovani e quel sogno chiamato “Prima Cerisano”

prima cerisano foto

CERISANO (CS) -Donne e giovani al servizio della comunità e del paese. Un paese, Cerisano, che ieri sera in una Piazza Zupi gremita ha assistito all’incontro, moderato dal giornalista Francesco Mannarino,  promosso dalla lista Prima Cerisano capeggiata dal suo leader Lucio Di Gioia. Una serata che ha dato spazio alla voce di tre candidate, tutte alla prima esperienza elettorale, Giuseppina Bruno, Nadia Lorenza Muoio e Francesca Pellegrino e al giovanissimo del gruppo di Prima Cerisano, Simone Settino, anch’egli alla sua prima candidatura. Non il solito comizio elettorale, ma un dibattito ricco di spunti e contenuti, all’interno del quale ognuno ha dato forma e sostanza alle loro idee, ai loro progetti, alle loro speranze. Nessuno dei quattro, infatti ha mai avuto dubbi sulla scelta del candidato a Sindaco, <<Lucio Di Gioia – hanno rimarcato- rappresenta quella sintesi perfetta di un lavoro di squadra che portiamo avanti da tempo, con coraggio, determinazione, grande partecipazione e condivisione di ideali rivolti in un’unica direzione, la rinascita del nostro paese>>. E’ bastato veramente poco per capire con quanta passione e quanta consapevolezza queste donne e questi giovani abbiano abbracciato senza alcuna riserva, il nuovo disegno politico che il candidato a sindaco di Prima Cerisano sta portando avanti ormai da anni. <<Non ho più voglia di vivere ai margini del paese e sentirmi estranea alla vita della comunità. La contrada dove vivo – ha sottolineato Giuseppina Bruno- così come tutte periferie del nostro paese, hanno bisogno di risposte serie e concrete, hanno bisogno di interventi urgenti che non siano solo frutto di un palliativo impegno  in campagna elettorale, siamo stanchi di false promesse e progetti che, ad oggi, non hanno mai avuto un concreto riscontro>>. Così come è necessario dare subito delle risposte per <<la costruzione, il risanamento e l’ammodernamento di quei luoghi dove quotidianamente vivono i nostri figli>>. Francesca Pellegrino è mamma di due ragazzi ed è da tempo impegnata attivamente per portare avanti, con attività collaterali a sostegno della  didattica, tutta una serie di progetti affinché la scuola, gli ambienti scolastici e i progetti di ricostruzione degli spazi, trovino immediata rispondenza alle esigenze dei ragazzi e dei genitori. << Penso sia necessario – ha ribadito la  Pellegrino- pensare non solo alla riqualificazione di spazi pubblici dove i nostri figli possano trascorrere il loro tempo, ma contestualmente attivare delle politiche volte alla realizzazione di attività extra scolastiche che vedano i ragazzi coinvolti 360 giorni all’anno>>. in questi anni, è ormai noto, Cerisano è stato vittima di molte piaghe. Una fra tutte quella del sociale. << Se non fosse per l’associazione Asmi Onlus, che rappresenta una bella realtà del nostro paese- ha detto Nadia Lorenza Muoio- i cittadini di Cerisano, oggi, non avrebbero alcun sostegno e alcun appoggio da parte delle istituzioni. E’ fondamentale avviare con la massima urgenza e in sintonia con le associazioni presenti sul territorio progetti reali che siano di aiuto a tutte quelle fasce deboli, finora, purtroppo, lasciate abbandonate e se stesse. Così come è necessario dare un sostegno alla cultura e ai talenti del nostro paese>>. Una comunità che, ad oggi non si è mai prodigata per una fetta di popolazione chiamata giovani. <<Per questo motivo e per tante altre ragioni ho condiviso consapevolmente il progetto di Prima Cerisano>>. Simone Settino non ha mai avuto alcun dubbio, <<il programma di Lucio Di Gioia ha sempre rappresentato per noi “Giovani della Primavera” un punto di riferimento importante. Abbiamo in questi anni cercato di dare voce a tutti i giovani del nostro paese, abbiamo portato avanti idee e progetti sani proiettati tutti in un’unica direzione il benessere di Cerisano e dei giovani che vivono il nostro paese>>. Giovani che da sempre sono stati a cuore a Di Gioia che, anche ieri sera, così come negli incontri precedenti, non si è risparmiato. <<Siamo quasi alla fine di questa campagna elettorale, sapete bene cosa è stato il nostro paese in questi anni e conoscete bene le problematiche che si sono succedute quotidianamente. Sapete quello che c’è stato prima di oggi e sono certo saprete quello che vorrete da oggi in poi. Prima Cerisano è il progetto della rinascita, della salvaguardia di valori, è il progetto delle responsabilità e vi assicuro che, in caso di fallimento, noi non ci ripresenteremo, per rispetto della gente e di chi in tutti questi anni è stato dalla nostra parte. Prima Cerisano è il bene di una comunità intera, una comunità stanca di chiacchiere e promesse vane. Oggi Cerisano vuole delle risposte e noi, ci impegneremo affinché tutto questo diventi il sogno di un grande borgo>>.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com