Nerd

Milo Manara Inaugura il Festival del Fumetto “Le Strade del Pesaggio”

IMG-20151009-WA0001COSENZA – Inaugurato questa mattina dal maestro Milo Manara, durante la conferenza stampa tenutasi nella sala degli specchi del palazzo della provincia di Cosenza,  il festival del fumetto “Le Strade del Paesaggio”.

Durante l’incontro con i giornalisti, gli organizzatori hanno presentato il festival con il suo ricchissimo programma di eventi, workshop e anteprime, tra cui il contest dei cosplay, l’area dedicata ai videogames, il sentito ricordo dell’autore scomparso Andrea Pazienza con l’esposizione della sua moto presso il museo del fumetto, l’omaggio al seicentesimo numero di Zago, l’anteprima di un nuovo fumetto firmato Sergio Bonelli Editore, di cui è presente anche uno stand, e la sensualità della mostra di Milo Manara. Un evento che non smentisce le aspettative dei suoi ospiti e che centra in pieno l’obiettivo di valorizzazione del proprio territorio, identificandosi nel panorama nazionale come progetto unico nel suo genere. All’incontro è intervenuta, inoltre, Marina Comandini, moglie di Andrea Pazienza, che ha ricordato il marito nel suo impegno per l’arte del fumetto, e il sindaco Mario Occhiuto che dedica il suo plauso alla qualità e al rinnovamento costante di queste nove edizioni.mostra milo manara

Il maestro Manara ha espresso tutto il suo apprezzamento per la fiera bruzia, complimentandosi per la presenza di un museo del fumetto proprio a Cosenza. Quest’ultimo nato da una spinta puramente culturale e non dalla presenza di un autore all’interno del territorio. Questi progetti sono di aiuto alla società nel comprendere meglio il ruolo del fumetto, distanziandolo dal luogo comune di passatempo per ragazzetti.  “Molto spesso – spiega Manara – attraverso il fumetto vengono trasmesse delle cose che né la letteratura né il cinema sono in grado di far uscire, proprio per la povertà del mezzo che permette a chiunque di poter raccontare qualcosa”. Continua poi descrivendo la differenza che esiste fra arte figurativa e fumetto, raccontando il grande solco che le divide. Il fumetto, opera d’arte seriale, è sempre uguale a se stesso e garantisce lo stesso prezzo al fruitore. Un quadro può avere una valutazione altissima, oppure può essere chiesto in regalo, correndo il rischio che venga relegato all’interno di un’abitazione, bloccando l’espressività dell’opera. La valorizzazione un po’ ambigua dell’arte figurativa induce Manara a “sospettare” di questa forma d’espressione. “Il fumetto ha una vocazione prevalentemente popolare, sia nel senso migliore che peggiore del termine” e tutti possono accedere alla sua comunicatività.
modelle mostra milo manaraMilo Manara ha inoltre dato delle anticipazioni sul suo prossimo lavoro, che sarà interamente dedicato a Brigitte Bardot come icona di bellezza selvaggia.

Dopo la conferenza stampa, il maestro ha dato il via alla sua mostra di opere sensuali e suggestive, disegnando in tempo reale il volto di una delle sue bellissime donne su una lavagna. Le modelle presenti nella sala della mostra hanno indossato le creazioni della scuola di moda e design “Accademia New Style”, omaggio di Moda Movie per l’arte di Milo Manara.

Il programma dettagliato del festival è presente sul sito de “Le Strade del Paesaggio“.
A breve tutte le foto dell’evento.

Miriam Caruso
ph. Francesco Farina

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com