In Evidenza

“Book on the Beach”: in Calabria il BookCrossing si fa in spiaggia

FALERNA (CZ) – Si chiama “Book on the Beach” ed è la prima libreria in spiaggia a nascere nella Regione Calabria. A ospitarla il lungomare di Falerna Marina (CZ) che, grazie all’impegno di Legambiente Onlus, delle associazioni la Bacianca e Primavera Endas, diventerà il fulcro di diversi momenti di aggregazione sociale nel tentativo della promozione della cultura a 360° gradi.

Con l’apertura della libreria, prevista per il prossimo sabato 2 agosto, verrà dato il via al progetto “BookCrossing Falerna” che prevede un fitto programma di appuntamenti e iniziative volti a coinvolgere l’intero “popolo della spiaggia” del litorale tirrenico lametino, dai più grandi ai più piccini.

Il progetto, che verrà presentato invece ufficialmente il 4 agosto alle 19.00,  prevede infatti un vero e proprio viaggio culturale mirato a coinvolgere le forme d’arte più disparate, dalla pittura, alla letteratura, alla cucina, passando per il benessere psico-fisico, grazie ai corsi di Pilates in spiaggia, fino alle iniziative più originali come  lo Yarn Bombing – conosciuta tecnica di land art che consiste nel graffitismo tramite l’uso di pezze lavorate a maglia e centrini – sul lungomare di Falerna.
Previsti anche diversi laboratori pomeridiani dedicati ai bambini, incentrati sull’arte del riciclo e del riuso, le letture animate di fiabe, costruzione di strument, ecc.

Per conoscere qualche dettaglio in più su “Book on the Beach” e l’interessante progetto di cui fa parte, abbiamo deciso di sentire la presidentessa dell’associazione la Bacianca, nonché ideatrice delle diverse iniziative previste, Alessia Maugliani.

1. Come nasce l’iniziativa?

L’idea di dar vita a questo progetto nasce in primis dall’amore e dal rispetto per i libri e per la cultura, nonché dalla profonda convinzione che sia necessario insegnare il bello alle persone; come diceva Peppino Impastato, a muoverci è la voglia di fare qualcosa di utile ed innovativo per la socialità.
Dalla nostra, la fertile esperienza fatta nel campo dell’autoproduzione da parte della mia amica Simona Mercurio, in arte Josomersim, autrice – tramite canali indipendenti – due libri, per le cui presentazioni ha potuto contare sulla disponibilità mia e di una grande amica, Arianna Mancini, anche lei parte dell’associazione e promotrice del progetto.
Da queste nostre passioni e dall’aver scoperto l’esistenza del progetto “Librerie da spiaggia” di Legambiente Onlus, è nata l’idea di provare a mettersi in gioco. Complici le origini calabresi di Simona e la “possibilità” di avere a disposizione un mese di ferie, abbiamo scelto di dar vita a questo progetto sul lungomare di Falerna, spinte, a dire tutta la verità, anche dal profondo amore nutrito per questa terra, a nostro avviso, spesso un po’ messa da parte.
A sostenerci in questo viaggio, al fianco della nostra associazione, la Bacianca, ci saranno i ragazzi dell’associazione Primavera Endas e il comune di Falerna che ci ha concesso il patrocinio.

2. Chi fornirà i libri presenti tra gli scaffali della libreria in spiaggia?

Una parte dei libri sono stati forniti da Legambiente, che ha avviato per questo una campagna di liberazione di “libri dormienti”, ed un’altra parte derivano dalle librerie di privati (noi comprese), che, tramite l’associazione, abbiamo cercato di coinvolgere per avviare il progetto.

3. Si parla di BookCrossing, quindi di scambio di libri, sulla base dell’idea di una cultura libraria “condivisibile”. Quale risposta vi aspettate dai calabresi?

Se mi avessi fatto questa domanda qualche mese fa, probabilmente ti avrei risposto con incertezza: non ti nascondo la titubanza di molti e il rimandare di altri. Invece adesso, a qualche giorno dall’apertura ufficiale della libreria, abbiamo ricevuto così tante richieste di amicizia sul profilo Facebook ufficiale e ritorni positivi da persone che non ci aspettavamo, che non ti nascondo la nostra emozione. Se all’inizio eravamo noi quelle che spingevano e cercavano di contagiare altre persone a seguirci nel progetto, oggi quasi facciamo fatica a credere a quello che intorno a noi si sta muovendo. Quotidianamente arrivano messaggi e chiamate che confermano il grande interesse e la curiosità nei confronti dell’iniziativa, per cui ci aspettiamo che, proprio attraverso la curiosità, le persone possano avvicinarsi e cogliere tutto il bello che occasioni di contatto e scambio come queste riescono a produrre. Ci aspettiamo, insomma, una bella risposta, legata alla carica innovativa che ha la nostra idea e al senso civico cui ci affidiamo. La libreria funzionerà infatti come luogo di consultazione e scambio di libri, a metà strada tra la tradizionale libreria, dove ci si può fermare a leggere o scambiare quattro chiacchiere, e la biblioteca, senza passare per la registrazione o per lo scambio in denaro. Una forma di baratto, insomma.

4. La libreria sarà il fulcro di una serie di interessanti iniziative culturali a 360° che spazieranno dall’arte culinaria, al fitness alle arti alternative come lo Yarn Bombing, coinvolgendo grandi e piccini. Ce le vuole parlare nel dettaglio?

“Sotto al tetto” del Bookcrossing, abbiamo cercato di far convergere tutte le nostre passioni e di sfruttare la ricchezza del territorio calabrese, assumendoci il ruolo di cassa di risonanza.
Ecco dunque la presenza di due giovani scrittrici calabresi, Chiara Vitetta e Fabiola Lacroce, che presenteranno i loro romanzi rispettivamente il 04 ed il 06 Agosto; avremo il piacere di accogliere la persona di Mario Folino Gallo, un appassionato di storia e cultura locale; ci sarà poi la prima presentazione del romanzo Funambola, scritto dalla nostra Josomersim, accanto alla quale, troveremo la performer Tonia Mingrone, che ci permetterà di ammirare un’altra forma d’arte, legata al mondo dell’ acrobatica circense. Senza svelare altro, dico solo che ci sarà da stare col naso all’insù.
Ancora, abbiamo voluto organizzare un “Masterchef” casareccio, con l’intento di omaggiare la grande tradizione culinaria della Calabria, che vedrà come ospite d’onore Sara Papa, insegnante di cucina e conduttrice del programma “Pane, Amore e fantasia” sul canale tv Alice.
Ci sarà poi una giornata dedicata allo Yarn Bombing, forma di “bombardamento” non violento, per colorare ed agghindare il lungomare, come dimostrazione pubblica del valore che le arti manuali, (in questo caso antichissime e, udite udite, di iniziale prerogativa maschile), hanno nel patrimonio culturale di ciascuno di noi.
Inoltre, per tutto il mese, si avrà l’opportunità di partecipare ad un corso di pilates al tramonto, tenuto dalla bravissima professoressa Nadia Arcuri ed ospitato dal Lido Il Pirata; nel pomeriggio sono previsti laboratori, rivolti a più piccoli e legati ad un altro tema a noi caro, la lotta allo spreco, nel corso dei quali ci divertiremo a costruire piccoli e grandi manufatti con materiali di recupero.
C’è poi un’iniziativa alla quale teniamo in modo particolare, della quale ci emoziona anche il solo parlarne, ed è la serata di memoria e ricordo di Peppino Impastato, da noi intitolata “Ancora 100 passi”, durante la quale interverrà Danilo Sulis, presidente dell’omonima Rete 100 Passi. A questo proposito permettimi di ringraziare l’assessore al turismo, Sergio Ibisco, non tanto per il ruolo istituzionale, quanto per quello di individuo sensibile alle tematiche dell’antimafia. Non da meno è l’iniziativa del 12 agosto: grazie alla collaborazione con un’associazione di Frosinone, “Rewind”, sarà data la possibilità a chiunque voglia parteciparvi, di ricevere utili informazioni e dimostrazioni pratiche sulle manovre di disostruzione pediatrica.
A chiusura simbolica del progetto, il 22, ci sarà l’esibizione di un gruppo musicale locale, I Calabruzi, che ci coinvolgeranno sin dal tardo pomeriggio in un laboratorio di danze popolari.

 

Il “BookCrossing” di Falerna durerà per tutto il mese di agosto, a partire dall’apertura, il giorno 2, fino al 31, sul lungomare di Falerna Marina, precisamente dopo la prima batteria di parcheggi, all’altezza del chiosco su cui sventolerà la bandiera della pace. Per tutte le informazioni e le date degli eventi, potrete rivolgervi ai volontari in libreria, che sarà aperta secondo i seguenti orari: la mattina dalle 08:30 alle 13:00, il pomeriggio dalle 16:00 a 00:00. La libreria, facendo parte della rete di Legambiente, resterà attiva anche durante l’anno, in un luogo da definirsi e con l’impegno dell’assessore alla cultura del comune di Falerna Deborah De Grazia, a proseguire il cammino iniziato da la Bacianca, operante il resto dell’anno sul territorio romano.

Profilo Facebook ufficiale dell’evento

Giovanna M. Russo

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com