Calcio

Catanzaro, Icardi decisivo nell’incontro con il Siracusa

CATANZARO – SIRACUSA 1-0

CATANZARO (4-4-2): Leone 6,5; Sabato 6 (37′ pt Imperiale 6) Patti 6 Prestia 6,5 Zanini 6; Icardi 6,5 Maita 6,5 Van Ransbeeck 5,5 Mancosu 6 (26′ st Cedric 6); Giovinco 6,5 Sarao 6,5 (38′ st Gomez sv). In panchina: Svedkauskas, Campagna, Bensaja, Basrak, Rizzitano. Allenatore: Erra 6

SIRACUSA (4-2-3-1): Santurro 6; Brumat 6 Diakité 5,5 Turati 5,5 Malberba 6; Palermo 5,5 (45′ pt Giordano 5,5) Spinelli 5,5; Azzi 5,5 (15′ st Longoni 5,5), Catania 5,5, De Silvestro 6; Scardina 5,5 (24′ st Persano 6). In panchina: Gagliardini, Dentice, Russo, Toscano, Cossentino. Allenatore: Sottil 5,5

ARBITRO: Strippoli di Bari 5,5

MARCATORI: 18′ pt Icardi (C)

NOTE: spettatori 1200 circa di cui una trentina ospiti. Ammoniti: Diakitè (S), Van Ransbeeck (C). Angoli: 5-4 per il Catanzaro. Recupero: 2′ pt, 4′ st

CATANZARO – Una vittoria che fa morale e permette al Catanzaro di salire a quota 35 punti: tre le lunghezze che la separano dall’incubo playout. A decidere l’incontro un lesto Icardi che deposita in rete un pallone che vale tanto in ottica salvezza diretta.

Partita cruciale per i calabresi che necessitano di punti importanti per evitare i play out. Dall’altro lato il Siracusa cerca di mantenere la quarta posizione. Assenze importanti in casa Catanzaro per squalifica: si tratta del portiere De Lucia e del difensore Esposito. Per i locali confermato il 4-4-2 così come il 4-2-3-1 dei siciliani che ritrovano Catania dal primo minuto mentre Valente è squalificato.

CRONACA – Dopo un avvio equilibrato il Siracusa si rende pericoloso al minuto 12. Azzi prende il tempo a Prestia e recupera la sfera. Il calciatore della formazione biancazzurra entra in area e prova la conclusione: De Leone si oppone e devia in angolo. Al 18′ il Catanzaro passa in vantaggio con Icardi servito da Giovinco su calcio piazzato. I giallorossi insistono e al 24′ colpiscono la traversa con un tiro a giro di Giovinco. Gli ospiti cercano di riprendere le sorti dell’incontro con unA conclusione dalla distanza di De Silvestro che, però, termina al lato. Al 36′ contatto dubbio tra Turati e Sarao: Strippoli di Bari lascia proseguire il gioco. Due cambi causa infortunio costringono Sabato per il Catanzaro e Palermo per il Siracusa a lasciare il terreno di gioco.

Durante il primo minuto della ripresa il Catanzaro sfiora il raddoppio. Giovinco non arriva all’aggancio con il pallone, dopo l’assist di un compagno, per una questione di centimetri. La retroguardia siciliana devia in corner. Al 3′ Azzi prova ad impensierire Leone con un pallonetto: palla fuori di poco. Van Ransbeeck al minuto 13 vede il portiere fuori dai pali e prova un tiro da oltre 30 metri: pallone sopra la traversa. Sarao segna al minuto 19 ma l’arbitro ferma tutto per sospetta posizione di fuorigioco. La squadra del tecnico Erra controlla agevolmente l’incontro. Al minuto 40 Giovinco tenta da posizione defilata ma Santurro è attento e si stende in bello stile. Dopo sessanta secondi il Siracusa si divora l’occasione del pari con Longoni che di tacco sciupa una grande occasione. La partita scorre sui titoli di coda e il Catanzaro porta a casa l’intera posta in palio. (Foto repertorio)

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com