Calcio

De Angelis: «Atteggiamento sbagliato nel primo tempo, ragazzi in crescita». Campilongo: «Mai pensato di perderla»

VIBO VALENTIA – Il primo a commentare il pareggio del Razza è il mister del Cosenza Stefano De Angelis che ha parlato ai microfoni di Jonica Radio. «Pensavo che il Cosenza alla fine riuscisse a ribaltare il risultato: purtroppo non è andato così e ci prendiamo questo punto. Nel primo tempo – commenta il tecnico silano – abbiamo concesso troppo, non tanto dal punto di vista del gioco quanto dal possesso del pallone. Stiamo cercando di lavorare sull’atteggiamento mentale e spero che da qui a breve si inizino a vedere i primi risultati». De Angelis parla anche del gruppo e della crescita dei suoi nonostante il pareggio odierno. «Al gruppo non posso che dire bravi per avere rimesso in piedi una partita non semplice. Ogni incontro come ben si sa ha una storia a sè: davanti a noi abbiamo trovato una formazione che ci ha creato qualche problema nella prima frazione di gioco».

Subito dopo la parola è passata al tecnico della Vibonese Sasà Campilongo. «Abbiamo giocato bene nel primo tempo mentre nel secondo con il 4-2-3-1 del Cosenza si è concesso qualcosa in più. Per come è avvenuto il pareggio sono contento, i cambi del Cosenza hanno fatto la differenza, bisogna essere onesti: sono contento ma la nostra strada è ben delineata». Il mister locale si dice soddisfatto anche degli acquisti fatti durante la sessione di mercato invernale. «Dal mercato sono arrivati calciatori importanti per questa categoria: vogliamo raggiungere la salvezza. Avevamo grande pressione perchè non vinciamo da 7 partite: è arrivato comunque un pareggio. Il Cosenza ha fatto salire il tasso tecnico della squadra nel secondo tempo».  Un breve commento anche sui silani visti dopo l’arrivo del nuovo tecnico. «Con De Angelis la formazione è diventata più sbarazzina. Nel secondo tempo devo recriminare per un rigore non concesso per un fallo su Sowe».

Matteo Calamai, centrocampista del Cosenza, autore del pareggio si dice comunque contento e commenta la rete realizzata quest’oggi. «Sono andato sulla seconda palla, ho stoppato e ho provato a calciare: per fortuna è andata bene e di questo ne sono felice. Il gruppo può fare molto bene perchè c’è molta qualità e tanta esperienza. Il Girone C sappiamo che è duro ma sono certo che il Cosenza possa giocarsela con tutti. Abbiamo sbagliato i primi minuti della gara, dovevamo essere più pronti con un approccio diverso all’incontro. Nel secondo tempo, invece, siamo entrati più cattivi e determinati riuscendo a pareggiare e tentando nel finale di ribaltarla. Da domani penseremo al match di lunedì con la Reggina».

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com