Calcio

Colpaccio del Soriano, harakiri Acri. Corigliano ok ma super Olympic!

Acri - Reggiomediterranea

COSENZA – Di seguiti i risultati del 21° turno del campionato di Eccellenza:

BOCALE – CORIGLIANO 1-2

Ennesima vittoria per il Corigliano che prosegue nella sua corsa al vertice della classifica. Tutt’altro che facile però la trasferta di Bocale: il team allenato da mister De Feo soffre la veemenza dei reggini, alla ricerca di un risultato ad effetto contro la capolista che riesce solo nel finale ad avere ragione dell’avversario. Succede tutto nella ripresa e uomo copertina è ancora una volta Giovanni Foderaro che risolve la contesa con due belle reti arrivate al 35′ e nel finale di gara. Nel mezzo, l’infortunio a Piemontese, uscito dal campo in ambulanza (l’attaccante biancoazzurro ha subito un colpo alla testa nel servire l’assist valso il primo gol del Corigliano ed è poi stato curato nel vicino ospedale di Melito Porto Salvo dove  gli sono stati applicati alcuni punti di sutura), e il gol del pareggio del Bocale con Secondi al 40′ che ha sfruttato una delle rare disattenzioni della difesa ospite.

ACRI – REGGIOMEDITERRANEA 2-3

La Reggiomediterranea risponde al Corigliano con il colpaccio in casa dell’Acri che per certi versi ha dell’incredibile. I padroni di casa, autori di un ottimo primo tempo, passano in vantaggio al 17′ grazie alla realizzazione dal dischetto di Marano. Il meritato raddoppio dei rossoneri arriva ad inizio ripresa: ancora una bella intuizione di Marano che crossa al centro per Mancino. La conclusione del terzino rossonero è bloccata dal portiere Parisi, ma non così la ribattuta di Le Piane di sinistro che si insacca alle spalle dell’estremo difensore ospite. Poi si consuma il “suicidio” sportivo dell’Acri. La doppietta di Pellegrino (10′ e 15′) riporta in parità gli ospiti che al 44′ passano in vantaggio con la rete decisiva di Caruso. Tre reti su cui il portiere dell’Acri ha qualche responsabilità. Prodigioso invece l’intervento su Mancino – praticamente un rigore in movimento – di Parisi, commosso e abbracciato a fine gara dal calore dei compagni (il portiere ha perso la nonna in settimana). La vittoria di oggi è soprattutto sua.

OLYMPIC ROSSANESE – COTRONEI 4-1

Lo scontro diretto Olympic Rossanese – Cotronei conferma che gli elefantini rossoblù sono la miglior formazione in zona play off. Sebbene orfana di giocatori importanti, la squadra allenata da Pascuzzo sblocca la partita con Mirabelli e poi si porta sul 3-0 con le reti dell’ex Acri Meta e di Bongiorno. Il Cotronei accorcia le distanze con la rete di Colosimo ma si rivelerà solo un tentativo velleitario di riaprire i giochi. La rete del solito De Simone è quindi il sigillo finale sul 4-1 dei padroni di casa. L’Olympic Rossanese allunga così sui cotronellari in classifica, portandosi a +8 e continua a tener vivi i sogni post-season per tutti.

TREBISACCE – SORIANO 2-3

Gara rocambolesca all’Amerise e alla fine sorridono gli ospiti. Scoppiettanti i primi 25 minuti. Prima Galantucci che trasforma un calcio di rigore (10′) . Poi Curcio e Gallo che nel giro di 5′ minuti (15′ e 20′) firmano il sorpasso degli ospiti, ma Filidoro è in agguato e al 24′ pesca dal cilindro il gol della domenica da distanza siderale. Anche la ripresa è molto divertente, con occasioni da una parte e dall’altra. In particolare grande rammarico per Naglieri che praticamente a porta vuota non è riuscito a riportare in vantaggio i suoi. E allora nel finale ecco la punizione perfetta dalla trequarti per i giallorossi si trasforma in una ripartenza ospite, con Fabio che conclude in rete (39′).

SCALEA – GALLICO CATONA 2-1

Nella zona destra della classifica pesante vittoria dello Scalea ai danni di un Gallico Catona sempre più impantanato nella zona play out. La squadra biancostellata deve ringraziare il solito Angotti che sblocca ad avvio gara su calcio di rigore e poi segna la rete decisiva del 2-1 nella ripresa. Inutile per gli ospiti il gol del momentaneo pareggio firmato da Manuel Monorchio. E per il Gallico Catona domenica prossima la sfida interna con l’Acri diventa fondamentale.

ISOLA CAPO RIZZUTO – BOVALINESE 3-0

Nella lotta per non retrocedere continua a combattere con le unghie e con i denti l’Isola Capo Rizzuto di Mancini. Contro la Bovalinese gli isolani chiudono un buon primo tempo avanti già per 2-0 con le reti di Catania e Sorgiovanni. Nella ripresa il tris è servito ancora da Catania (doppietta).

SIDERNO – CUTRO 1-2

Siderno – Cutro è già uno spareggio per evitare la retrocessione diretta. La spuntano i crotonesi che passano per primi in vantaggio con Percopo. Nella ripresa al apreggio di Cossu risponde Nunez. E il Cutro abbandona l’ultimo posto, dove sprofonda l’Acri.  

SERSALE – PAOLANA 1-1

Nell’anticipo del sabato pareggio interno per il Sersale con la Paolana. Apre le marcature per i locali Nesticò, mentre il giovane Azzinnaro su rigore riporta la Paolana in parità.

CLASSIFICA

Corigliano 56; Reggiomediterranea 51; Olympic Rossanese 44; Cotronei 36; Paolana 32; Bocale 29; Trebisacce e Sersale 27; Scalea 26; Soriano 25; Bovalinese 24; Gallico Catona 20; Isola Capo Rizzuto 18; Cutro e Siderno 14; Acri 12. 

PROSSIMO TURNO

Bovalinese – Soriano; Corigliano – Olympic Rossanese, Cotronei – Sersale, Cutro – Scalea, Gallico Catona – Acri, Isola Capo Rizzuto – Siderno, Paolana – Trebisacce, Reggiomediterranea – Bocale.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top