Calcio

Okereke e Tutino spediscono il Cosenza ai quarti di finale

Okereke

TRAPANI – COSENZA 0-2

TRAPANI (3-5-2): Furlan 5; Fazio 5,5 (19’ st Pagliarulo 5,5) Drudi 5 Visconti 5; Marras 5,5 Scarsella 5,5 (7’ st Bastoni 5,5) Corapi 6 Palumbo 5,5 (19’ st Minelli 5) Rizzo 5,5 (29’ st Dambros sv); Polidori 5,5 Murano 5,5 (7’ st Campagnacci 5,5). In panchina: Ferrara, Pacini, Silvestri, Steffé, Canino, Aloi, Ferretti. Allenatore: Calori 5

COSENZA (3-5-2): Saracco 7; Idda 7 Dermaku 7 Pascali sv (12’ pt Camigliano 7); Corsi 6,5 Bruccini 7 Palmiero 7 (41’ st Calamai sv) Mungo 6,5 (41’ st Loviso sv) D’Orazio 6,5 (41’ st Ramos sv); Okereke 7,5 (27’ st Perez 6) Tutino 7,5. In panchina: Zommers, Pasqualoni, Boniotti, Trovato, Sueva. Allenatore: Braglia 7,5

ARBITRO: Sozza di Seregno 6

MARCATORI: 18’ st Okereke, 33’ st Tutino (C)

NOTE: spettatori 4235 di cui un centinaio ospiti. Ammoniti: Saracco (C). Angoli: 7-3. Recupero: 1‘ pt, 4‘ st

TRAPANI – Okereke prima e Tutino poi permettono al Cosenza di battere, ancora una volta, il Trapani di Alessandro Calori. Il primo round e anche il secondo sorridono ai colori rossoblù.

Entrambe le squadre propongono il 3-5-2. Il Trapani lascia fuori Evacuo, non convocato per oggi, e manda in avanti la coppia Polidori-Murano. Il Cosenza, dal proprio canto, deve rinunciare a Baclet confermando dal primo minuto Okereke e Tutino (foto repertorio Farina).

 Il Trapani ci prova, il Cosenza resiste

Fase iniziale aggressiva quella del Trapani contro il Cosenza. I siciliani cercano la via della rete mentre i calabresi provano a gestire la gara sfruttando le azioni in contropiede. Al minuto 9 Corapi cerca il tiro dalla distanza ma la difesa respinge favorendo l’intervento del portiere Saracco. Dopo 120 secondi Polidori effettua un tiro dalla sinistra ma l’estremo difensore rossoblù è attento e manda in angolo.

Pascali è costretto ad uscire causa infortunio: al suo posto Camigliano. L’occasione del Cosenza arriva al 15’. Sponda di Tutino e conclusione di Bruccini che termina alta. È ancora Bruccini a crearsi lo spazio al minuto 20 lasciando partire un tiro sul quale Furlan deve impegnarsi per evitare problemi. Il Trapani conquista un calcio di punizione al 31’ che viene battuto da Palumbo ma la palla non scende. Nell’unico minuto di recupero il Cosenza sfiora la rete, dopo un’azione confusa, con la difesa granata che spazza.

Cosenza avanti con Okereke

Ripresa senza cambi per le squadre. Azione pericolosa con Bruccini che tenta di servire Okereke ma Drudi anticipa l’attaccante nigeriano. Calori al 7’ inserisce Campagnacci e Bastoni che prendono il posto di Murano e Scarsella: si resta fermi al 3-5-2. Palumbo sbaglia il passaggio per Drudi a centrocampo e il Cosenza trova la rete con Okereke al 17’ grazie ad una preciso colpo di piatto.

Giunti a questo punto il Trapani opta per due cambi con l’ingresso di Pagliarulo e Minelli al posto di Fazio e Palumbo. Al 21’ occasione del Trapani con un colpo di testa di Polidori che termina al lato. Altro cambio del Cosenza al 27’: esce l’autore della rete Okereke ed entra Perez. Colpo a sorpresa di Bruccini da punizione ma la sfera non entra.

Tutino segna il raddoppio, rossoblù ai quarti

Tutino cerca l’assist per Bruccini ma la difesa respinge in angolo. Sul successivo corner il centrocampista ex Lucchese cerca il colpo di testa senza, però, alcun esito. Il Cosenza colpisce dopo un altro errore della difesa siciliana. Corsi crossa al centro e Tutino da due passi non sbaglia. Braglia fa entrare al 41’ Ramos, Loviso e Calamai al posto di D’Orazio, Mungo e Palmiero. Continua a gestire la sfera la formazione di Braglia mentre i granata provano qualche accenno di attacco senza l’effetto sperato. Dopo 4 minuti di recupero termina la gara. Continua il sogno del Cosenza, si interrompe quello del Trapani.

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top