8@30 in piazza

Presentate le azioni a sostegno del Piano regionale digitale

CATANZARO – Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e l’Assessore regionale all’Urbanistica Alfonso Dattolo – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta –  hanno presentato le azioni relative ai finanziamenti destinati all’innovazione tecnologica. Sono oltre 150 le imprese calabresi coinvolte in questo finanziamento e che stanno iniziando ad ottenere le prime anticipazioni dei 12 milioni di euro dei 130 milioni, finalizzati alla realizzazione del ‘Piano regionale digitale’ destinato a promuovere la digitalizzazione dei processi amministrativi e la diffusione di servizi digitali interoperabili per l’e-gov rivolti a cittadini e imprese. Nel corso della conferenza sono intervenuti anche il Direttore dell’Agenzia per l’Italia digitale Agostino Ragosa, il Dg del dipartimento urbanistica della Regione Saverio Putortì e il Dg del dipartimento personale della Regione Umberto Nucara.

“Stiamo lavorando – ha dichiarato il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti – per la digitalizzazione della Calabria. L’innovazione interessa i settori più svariati, compresa la sanità settore per il quale è stato attivato il Sistema Informativo Sanitario Regionale (SISR), con l’obiettivo di abbattere i costi e innalzare rapidamente la qualità e l’efficienza dei servizi al cittadino. I sistemi informativi nella sanità garantiranno il controllo della spesa sanitaria, un miglioramento delle prestazioni dei servizi sanitari. Lo sforzo che stiamo mettendo in atto – ha aggiunto il Presidente Scopelliti – è indirizzato anche a rendere sempre più semplice e trasparente la conoscenza delle procedure amministrative, cercando di avere un controllo migliore e un quadro completo per ogni azione avviata”.

“Il nostro obiettivo – ha dichiarato l’Assessore Dattolo – è quello di mettere insieme tutti i segmenti della pubblica amministrazione e lanciare la sfida di ridurre il gap con le altre Regioni. Un settore, quello della digitalizzazione, che può creare nuova occupazione. Dobbiamo far sì che i nostri giovani ingegneri informatici possano restare a lavorare in Calabria. In questo percorso – ha aggiunto l’Assessore Dattolo – puntiamo a coinvolgere gli enti locali che devono essere protagonisti del cambiamento”.

Le aziende coinvolte in questo programma, circa 150, operano in vari settori ed i finanziamenti serviranno per migliorare l’innovazione, organizzazione e la gestione delle vendite. Ad illustrare nel suo complesso quale sia l’obiettivo della digitalizzazione è stato Agostino Ragosa, dell’Agenzia per l’Italia digitale, che ha spiegato la finalità del progetto che in Italia, come sta accadendo nel resto d’Europa, mira a potenziare le infrastrutture tecnologiche regionali, con la creazione di un ‘data center’ in grado di creare una filiera dei dati informatici.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com