Attualità

Elezioni universitarie, al CNSU l’Unical candida Antonio Cannistrà

RENDE (CS) – Anche questa volta l’Università della Calabria avrà il proprio candidato al Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, e sarà l’unico.

Il catanzarese Antonio Cannistrà, classe ’91, correrà alla prossima tornata elettorale del 18 e 19 maggio per il rinnovo dell’importante organo consultivo del Ministero dell’Università e della Ricerca. Iscritto al corso di laurea in Ingegneria per l’ambiente ed il territorio, Antonio Cannistrà è membro dell’associazione studentesca Informa Studenti oltre ad essere presidente dell’associazione “la Fenice “. La candidatura al CNSU non rappresenta per lui un debutto assoluto nella politica universitaria poichè attualmente ricopre la carica di rappresentante degli studenti nella commissione paritetica del Dipartimento di Ingegneria per l’ambiente e il territorio e Ingegneria chimica.

“In questi tre anni di rappresentanza all’interno della Commissione Didattica Paritetica del D.i.a.t.i.c. ho potuto carpire quali sono i punti nevralgici del Nostro Ateneo, anche grazie al supporto dei diversi organi presenti nello stesso. Da questa esperienza navigata nasce la mia candidatura al C.N.S.U, che mi vede come unico candidato all’ Unical“. Queste le parole di Cannistrà che sul sistema universitario italiano ha idee semplici e ambiziose al tempo stesso: “Credo occorra potenziare la condivisione degli strumenti intellettuali e pratici tra i diversi Atenei regionali ed extra regionali, in modo da colmare quei gap di bilancio degli stessi”. Tutto questo senza trascurare la didattica e i problemi legati all’occupazione: “Il Consorzio ALMA LAUREA evidenzia lacune della lingua inglese da parte di una cospicua fetta dei neo laureati, per tal motivo si necessita una rettifica dei CdS Magistrali e a ciclo unico, divenuti a tal punto obsoleti. Bisogna quindi potenziare l’orientamento in entrata della didattica in base alle esigenze dei singoli studenti, con la creazione di CdS più pertinenti agli sbocchi occupazionali presenti nel territorio, in modo da evitare il fenomeno ormai diffuso della “fuga dei cervelli”, con la creazione di un ponte di collegamento tra le università e le aziende pubbliche e private.” IMG-20160428-WA0039Ma nel programma elettorale del candidato dell’unico candidato dell’Unical al Cnsu trovano spazio anche progetti di “sviluppo di un organo super partes a livello nazionale con relativa CASSA degli Studenti in modo da sostenere tutti quei studenti particolarmente bisognosi e diversamente abili” e di “progettazione europea con il bando Horizon 2020 , cercando di raggiungere gli obiettivi specifici che riguardano l’Exellent Science, Industrial Leadership e Societal Challenges, così da perseguire i 5 target europei: occupazione, innovazione, istruzione, inclusione sociale, clima ed energia.”. Infine, ma non per ultimo, il diritto allo studio: “Se eletto mi impegnerò ad aumentare le borse di studio per gli studenti stranieri per favorire una maggiore mobilità per gli stessi provenienti dai paesi in forte crisi economica”.

Antonio Cannistrà è vicino alla lista “UnIdea”, che parteciperà con i propri candidati alle elezioni per il rinnovo della componente studentesca degli organi rappresentativi dell’Unical, ma confida comunque “nel supporto dell’ popolazione studentesca universitaria facente parte del IV distretto che comprende Campania, Puglia, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna“.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com