Attualità

Torna il Rischiatutto, la Calabria tifa per Orofino

CLETO (CS) – Ci sarà anche un pezzo di Calabria presente questa sera, 22 aprile, alla prima “vera” puntata del Rischiatutto, la fortunata trasmissione di Mike Bongiorno ripescata da Fabio Fazio. Nella trasmissione inaugurale c’erano personaggi famosi ed ex concorrenti a contendersi il montepremi, devoluto in beneficenza. Adesso è il momento di fare sul serio e tra i partecipanti al quiz debutterà Stefano Orofino, docente di storia e filosofia al Liceo Scientifico di Scalea. Orofino è appassionato di quiz fin dai tempi di Superflash, Pentatlon e Telemike, le trasmissioni di Canale 5 andate in onda negli anni ottanta. E si presenta sulla storia della Juventus. «Sono molto emozionato – stefano orofinoconfida alla nostra redazione – anche per il clima di attesa che si è venuto a creare nei miei confronti». C’è fiducia sulle qualità di Orofino che, nella striscia quotidiana “Quasi quasi Rischiatutto”, una sorta di test di qualificazione, ha risposto senza indugi non soltanto alle domande sul club bianconero, formulate dal giornalista Rai Enrico Varriale, ma anche a quelle di cultura generale del signor No Lodovico Peregrini. «Da bambino seguivo sempre i quiz di Mike Bongiorno – ci confessa – con l’ambizione di prendervi parte una volta maggiorenne. Purtroppo però, questo tipo di trasmissioni ad un certo punto  è venuto meno. Per questo, appena si è ripresentata l’opportunità, con la decisione della Rai di riproporre il Rischiatutto, ho colto la palla al balzo e non ho esitato ad iscrivermi. E’ anche un modo per ritornare ragazzi, anche perché la vita mi ha portato molto lontano rispetto alle mie aspirazioni giovanili. L’unica cosa che è rimasta costante tra la mia adolescenza e la maturità, è proprio la passione per i quiz e per la Juve».

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com