Cronaca

Terme Luigiane, i lavoratori occupano lo stabilimento

GUARDIA PIEMONTESE (CS) – I lavoratori Sateca,  insieme alla Cisl provinciale, hanno occupato pacificamente e nel rispetto della normativa anti-covid lo stabilimento termale Thermae Novae di proprietà della Sateca Spa. Il sit-in è stato organizzato come conseguenza del comportamento ambiguo tenuto dai due sindaci di Acquappesa e Guardia Piemontese nel non presentarsi all’incontro convocato dal presidente f.f. Nino Spirlì nel pomeriggio di martedì scorso, alla cittadella regionale di Catanzaro, per concordare una riapertura delle Terme e di conseguenza una continuità lavorativa per i lavoratori, che hanno deciso di occupare lo stabilimento termale.

I lavoratori Sateca hanno annunciato anche l’invio di una missiva al presidente ff della Regione Calabria Antonino Spirlì per ringraziarlo “della sua mediazione saltata per irresponsabilità dei due sindaci ed invitarlo a visitare la splendida cittadina termale ed incontrare nella circostanza i lavoratori durante la loro occupazione dello stabilimento”.

 Lo stesso invito è stato esteso all’assessore Fausto Orsomarso. L’occupazione e la protesta, secondo quanto si apprende, andrà avanti ad oltranza fino a quando non verrà ripristinata l’erogazione dell’acqua termale verso la condotta della Sateca.
Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com