Cultura&Spettacolo

E’ Piazza Bilotti la vera star del Capodanno cosentino

COSENZA – La vera protagonista della grande notte del Capodanno cosentino è stata Piazza Bilotti, dove la musica di Studio Network 54 ha fatto ballare fino all’alba migliaia di persone. Un serpentone al contrario che da Piazza dei Bruzi ha rivolto lo sguardo alla nuovissima piazza diventata ieri sera e fino a poche ore fa una grande, immensa e infinita discoteca all’aperto.

GLI SKUNK ANENSIE

E il Capodanno internazionale di Cosenza con gli Skunk Anansie? C’è stato, ma è durato poco, al contrario delle aspettative.  A cominciare dalla conferenza stampa, alla quale la tanto attesa Skin ha dato forfait, lascindo alla sua band l’onere e l’onore di portare i saluti al sindaco e alla città.

Sembrerebbe che la “star” sia stata assalita dai fan al suo arrivo in aereoporto e sembrerbbe, appunto che non abbia gradito. Sale puntuale sul mega palco di Piazza dei Bruzi per un concerto, internazionale, appunto, targato Ruggero Pegna, durato però davvero troppo poco. Poco più di un’ora.

All’una e mezza, infatti ha salutato le migliaia di persone assiepate in ogni dove, lasciando molti con l’amaro in bocca. Sembrerebbe – e il condizionale è d’obbligo – che avesse la febbre, come da lei stesso dichiarato. Ma è stata un’ora di musica intensa, pura, adrenalinica in cui, seppur in breve tempo, ha ripercorso le tappe più significative della loro carriera, una band- gli Skunk Anansie- ancora oggi tra le più amate e apprezzate in tutto il mondo.

PIAZZA BILOTTI LA PIU’ GRANDE DISCOTECA ALL’APERTO

  

E nel dietro front generale delle migliaia e migliaia di persone, un plauso va fatto alla macchina organizzativa che ha funzionato più che bene e grandi lodi ad una bellissima Piazza Bilotti trasformata per l’occasione in uno straordinario rendez vous musicale tra i più grandi e imponenti finora organizzati, ben riuscito grazie anche alla clemenza delle temperature. Insomma,  un Capodanno internazionale sì, “il rock internazionale di Skin” come lo ha definito il TG1, ma è stato soprattutto il Capodanno di Cosenza e dei cosentini, una città sempre più bella e accogliente. Una Cosenza che ha salutato il nuovo anno con grinta e divertimento per un 2018 all’insegna della crescita, dello sviluppo, del divertimento, della socialità, dell’integrazione e, non in ultimo della salute! E tu Skin guarisci presto!

(foto Skin nell’articolo Massimiliano Natale, dalla pagina Facebook di Ruggero Pegna)

Raffaella Aquino

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com