Cultura&Spettacolo

Il Maggio dei libri si chiude in “digitale”

LAMEZIA TERME (CZ) – Per la Biblioteca Comunale di Lamezia Terme il “Maggio dei Libri”  – la campagna nazionale promossa dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, iniziata in tutta Italia lo scorso 23 aprile – è un appuntamento fisso. Anche quest’anno infatti, l’istituto, come molti altri sparsi per la regione, ha deciso di aderire con un cartellone fitto di eventi e presentazioni, tutti finalizzati alla promozione della lettura.

Ma quest’anno c’è una novità: i promotori dell’evento hanno deciso di non soffermarsi esclusivamente sulla celebrazione del supporto cartaceo, ma di dedicare spazio anche alle più innovative risorse tecnologiche di cui negli ultimi anni il panorama editoriale si sta fregiando, ovvero l’ebook.

L’appuntamento è per il prossimo 31 maggio alle ore 17,00 presso Palazzo Nicotera, per chiudere in bellezza la rassegna con un seminario dal titolo “Digital (ebook) divide”.

A tenere l’incontro Giovanna M. Russo, redattrice di ottoetrenta.it e responsabile commerciale della start-up biblon.it, progetto di service per l’editoria digitale operante sul territorio nazionale, con un occhio di riguardo al contesto locale.
Giovanna Russo, partendo dalla disamina dell’attuale condizione del mercato editoriale digitale,si soffermerà sull’analisi del divario esistente tra chi ha accesso o meno al cambiamento editoriale materializzato nell’ebook (ma anche nelle applicazioni editoriali), e in tutte le implicazioni da esso derivate, dal cambiamento nella distribuzione, alla lettura.

L’intento è quello di riportare il “Digital (ebook) divide” al concetto di “educazione al digitale”, intesa come percorso di risoluzione di quella resistenza di tipo “culturale” che impedisce di concepire la lettura digitale come dotata di propria dignità e potenzialità, indipendentemente dall’esistenza del supporto tradizionale.

A discutere ed analizzare i temi trattati insieme alla dott.ssa Russo, il dott. Antonio Cristiano del Laboratorio di Filosofia del Linguaggio dell’Università della Calabria.

In chiusura dell’incontro è prevista un’esperienza dimostrativa di lettura digitale.

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top