Cultura&Spettacolo

La Casetta sull’Albero, a Commenda un incontro di lettura animata

RENDE (CS) – Presso la sala Santa Chiara della Chiesa di Sant’Antonio, a Commenda di Rende si è svolto un nuovo piacevole incontro di lettura animata, organizzato dall’Associazione culturale “La Casetta sull’Albero”.

La lettura per bambini dai sei ai dieci anni ha avuto come protagonista Carlo, un piccolo drago che fatica ad omologarsi al proprio genere e che quando inizia a frequentare la scuola dei draghi, invece di soffiare fuoco per incenerire i quaderni, come i suoi compagni di classe, preferisce scrivere poesie. A causa della sua strana inclinazione, il draghetto, buffo fisicamente, con zampe e ali gigantesche, è isolato dai suoi simili e si rifugia in un mondo fantastico, accompagnato da una mosca che sta sempre al suo fianco.

unnamed-6

Come ogni favola che si rispetti, però, anche “Carlo alla scuola per draghi” ha un lieto fine e, infatti, proprio grazie alla sua piccola amica, il drago scopre che può volare, non solo con la fantasia, attraverso le poesie ma, vincendo la paura di non riuscire, dovuta alle sue peculiarità fisiche, spiega le sue grandi ali fino ad oscurare il sole e riesce a stupire tutti con bellissime acrobazie. Il draghetto, ormai sicuro delle sue potenzialità, può, allora, partire per nuove avventure, come quella, narrata subito dopo nel libro “Carlo e il ciclope Polifemo”.

Alla Casetta sull’Albero, dunque, si continuano ad affrontare gli argomenti, già introdotti con le storie precedenti (Il Pesciolino Arcobaleno e Io sono tu sei), parlando di diversità, integrazione, amicizia e, con un percorso che può apparire del tutto casuale ma che è, invece, frutto di precise scelte, introduce i piccoli apprendisti lettori alla scoperta dei più diversi stati d’animo, attraverso l’immedesimazione nei diversi personaggi, protagonisti o meno, delle vicende narrate.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top