Primo Piano

Alluvione Corigliano, prossima la ripartizione dei fondi per le urgenze

CORIGLIANO C. (Cs) – I fondi stanziati dal Governo (3,9 milioni di euro) e destinati a coprire i costi sopportati dagli enti pubblici per le effettive somme urgenze nei territori dell’Area Urbana Corigliano – Rossano saranno ripartiti nei prossimi giorni dal Commissario delegato per i primi interventi urgenti di protezione civile.Corigliano

È quanto fa sapere il Sindaco Giuseppe Geraci che ieri mattina ha partecipato, su invito della Protezione Civile regionale presso la propria sede a Catanzaro, ad una riunione operativa sulle modalità di compilazione delle schede (che dovranno essere riconsegnate in tempi brevissimi) relative agli interventi effettuati in occasione del nubifragio del 12 agosto scorso.

Insieme al Primo Cittadino erano presenti l’assessore all’urbanistica del Comune di Corigliano Raffaele Granata accompagnato dall’Ing. Durante capo settore dell’ufficio manutenzione del comune, il consigliere provinciale delegato ai trasporti Franco BRUNO ed i tecnici del Comune di Rossano. – Per la Protezione Civile erano presenti il Commissario Forte e l’Ing. Manfredi.

L’incontro – precisa il Primo Cittadino – si è svolto in un clima di grande e ribadita collaborazione con la Protezione Civile. Abbiamo particolarmente apprezzato la professionalità, la competenza e la precisione del Dott. Forte, commissario delegato dalla Regione per la gestione e ripartizione dei fondi per l’alluvione che ha interessato Corigliano e Rossano. Egli rappresenta in questa fase – aggiunge – un ulteriore momento di garanzia rispetto alle attese delle due comunità della Sibaritide gravemente colpite questa estate. Una grande ed efficace azione di prevenzione – ribadisce e conclude GERACI – resta tuttavia la vera priorità sulla quale gli enti locali in primis, esigendo la necessaria interazione con i livelli sovra comunali, devono sentirsi impegnati ogni giorno nel governo del loro territorio.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top