Calcio

L’Isola non cede nemmeno alla Vigor Lamezia

Vigor Lamezia – Isola Capo Rizzuto 0-2

VIGOR LAMEZIA: Marino, Varricchio (13′ st Marano), Caliò (10′ st Gigliotti), Ferraro, Ottonello (20′ st Ferraro), Bertini, Anile, Guttà, Russo, Leta, Mosciaro. In panchina: All: Andreoli

ISOLA C.R.: Puterio, Germinio, Scuteri, Artese (28′ st Di Micco) , Itri, Ginobili, Foderaro M., Tricarico, Piemontese (37′ st Cordiano), Corsale (30′ st Trentinella), Foderaro A. In panchina: Lamberti, Mendoza, Zangaro, Angotti. All.: Salerno

ARBITRO: Fiore di Paola (assistenti: Sciammarella di Paola e Rispoli di Locri)

MARCATORI: 41′ pt Tricarico, 5′ st Corsale

Note: Ammoniti: Leta (V), Ginobili (I), Calci d’angolo 6-4 per l’Isola. Recuperi: 1’pt e 4′ st.

LAMEZIA TERME (CZ) – Potrebbe essere caduto oggi, per la capolista Isola Capo Rizzuto, l’ultimo forte baluardo per la conquista del titolo. Infatti, seppur vero che la Cittanovese giocherà domani e che le distanze potrebbero rimanere invariate, rimane il fatto che il match di oggi contro la Vigor Lamezia poteva costituiva l’ultimo preoccupante ostacolo per Piemontese e compagni. Al “D’Ippolito” di Lamezia finisce 2-0 per gli ospiti che decidono la gara con un gol per tempo. Nella prima frazione comunque non da bocciare la prova dei biancoverdi vigorini che hanno tenuto testa agli avversari: è forse mancato un pò di cinismo in porta e l’Isola ne ha approfittato passando in vantaggio al 41′ con Tricarico che insacca nell’angolino dai 20 metri. Passano solo pochi minuti dal secondo tempo e arriva il raddoppio di Corsale che chiude di fatto la partita, anche perchè a questo punto la Vigor Lamezia non riesce più a reagire e la ripresa è tutta di stampo crotonese con l’Isola che va anche vicina al 3-0 (con Di Micco).

L’Isola supera anche l’esame Vigor Lamezia che al momento dice addio alla corsa per il primato, con il rischio di rimanere anche fuori dai playoff qualora il divario dalla Cittanovese dovesse superare i 10 punti. Una bella grana per la dirigenza e per il tecnico Andreoli.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top