Calcio

Rabihou- Levato, e l’Acri si riscatta con lo Scalea

ECCELLENZA, 27^ GIORNATA

Fc Calcio Acri – Us Scalea 1912  2 – 0

MARCATORI: 22′ st Rabihou su rig. 41′ st Levato

ACRI: Di Iuri 6.5, Mancino 6.5, U. Luzzi 6 (18′ st Cavatorti 6), Deffo 6.5, Sposato 5.5, Perri 6, Feraco 7, Visani 6.5, Martorana 6.5, (33′ pt Siciliano 6), Levato 7, Rabihou 6.5 (29′ st Gallo 6.5). In panchina: Marco, Fanale, Solidoro, G. Luzzi. All.: M. Pascuzzo 6.5

SCALEA: Tiesi 6,  Oliva 6, Marotta 6, Petrillo 6, Maiello 6.5, Chemi 6, Piccirillo 6, Cersosimo 6, Altieri 5.5 (14′ st Scoppetta), Esposito 5.5 (42′ st Piluso), Favieri 5.5 (29′ st Coppola). In panchina: Andreoli, Grasso, Parisi, Cosentino. All.: L. Carnevale 6

ARBITRO: Federico Votta di Moliterno

ASSISTENTI: Davide Esposito e Rodolfo Spataro di Rossano

AMMONITI: Deffo e Visani (A), Cersosimo, Piccirillo e Pterillo (S)

ESPULSI: Sposato (A) al 33′ del primo tempo per doppia ammonizione, Maiello (S) al 22′ st per rosso diretto.

NOTE: 5-600 spettatori circa.

CRONACA – Torna a pieno merito in zona playoff l’Acri di mister Pascuzzo. Con una prestazione convincente e d’orgoglio, i rossoneri battono in casa l’ostico Scalea, riscattando la brutta sconfitta di Sambiase. Gli ospiti allenati da Luigi Carnevale sono una squadra giovane e di belle speranze (la posizione di alta classifica lo testimonia), ma nel secondo tempo si arrendono a Di Iuri e compagni che, nonostante qualche difficoltà di troppo, riescono a capitalizzare le principali azioni della partita. Primo tempo avvincente e squadre pressappoco equivalenti. Al 10′ pericoloso colpo di testa ravvicinato di Martorana di poco alto mentre al 20′ tandem Levato – Deffo che finisce fuori. Poco dopo reazione dello Scalea che si potrebbe concretizzarsi con un fulmineo contropiede di Altieri fermato quasi in extremis dal sempre vigile Di Iuri. Al 32′ una delle situazioni più importanti della partita: l’arbitro vede un fallo in area di Sposato (forse trattenuta a un avversario) ed espelle il cetrocampista: decisioe forse troppo severa, Sposato era gia stato ammonito. 11071530_850042218386681_6884179685785684167_n

La precoce inferiorità numerica non spezza la verve offensiva degli uomini di Pascuzzo nella ripresa  ma al 2′ Feraco non intercetta un pericolissimo tiro tagliente di Rabihou che attraversa tutta l’area e si spegne in rimessa. Al 21′ la rete che sblocca la partita: Maiello (rosso per lui) tocca in area con le mani su Rabihou: calcio di rigore per i locali e Acri avanti con la rete dal dischetto di Rabihou. Da parte avversaria lo Scalea sembra disunito dopo il vantaggio dei padroni di casa, cosi un tiro dalla distanza di Cersosimo e un colpo di testa del nuovo entrato Scoppetta non bastano a pareggiare il risultato. Tanto che al 41′ arriva il raddoppio dei rossoneri: capitan Gallo (entrato al 29′ a rilevare Rabihou) lancia in rete il buon Levato per il 2-0 finale mentre a recupero iniziato trova la rete personale ma il guardalinee segnala un dubbio fuorigioco. 10525641_850042471719989_6845067300704014375_n

I meritati tre punti di oggi per l’Acri sono quanto basta per superare la diretta avversaria Scalea in classifica, trovando il quinto posto a quota 44. Il margine sulle avversarie può aumentare dopo il recupero infrasettimanale con la Palmese, ma intanto a fine gara è chiaro il tecnico Pascuzzo: “Aver battuto oggi una diretta concorrente per il discorso playoff ci da una bella iniezione di carica e fiducia in noi stessi”. Da parte sua Luigi Carnevale ha parole positive per i suoi giovani giocatori, pur riconoscendo la forza dell’avversario.

 Andreina Morrone

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com