Altri Sport

Serie A2 Raffa: in parità derby Rende – Cosenza. Vittoria esterna per la Catanzarese

Città di Rende prima del derby con Cs

COSENZA – Di seguito i risultati della sesta giornata del girone 4 del campionato di Serie A2 di Raffa.

Franco Parise Città di Rende (CS) – Città di Cosenza (CS) 4-4 (48-51)
Città di Cosenza a Rende

De Rose C. – Buffa – Spadafora vs Granata A. – Toteda F. – Giannotta 1-8, 8-0; De Rose V. – Granata D. (2° set Oliva) 8-6, 8-7; De Rose V. – Buffa vs Granata A. – Toteda F. 4-8, 8-6; De Rose C. (2° set Tagliente) – Spadafora vs Giannotta – Oliva 7-8, 4-8;

All. Città di Rende: Gianluca Cristiano

All. Città di Cosenza: Pasquale Granata

Direttore di gara: Vitaliano Palaia

Arbitri: Vincenzo Valentino – Piero Rotundo

Note: Prima della partita sentito omaggio da parte delle due squadre al compianto Franco Parise e un augurio di pronta guarigione a Nino Azzarà che sta giocando la sua partita contro il Covid. 

Secondo pareggio consecutivo in un derby, secondo pareggio interno per il Città di Rende. Ma se per il pari con la Catanzarese i biancorossi avevano poco da recriminare, contro il Città di Cosenza De Rose e compagni sono rei di aver permesso agli ospiti di guadagnare campo nella ripresa, dopo aver chiuso il primo turno su un benaugurante 3-1. Partono infatti male i rossoblù che conquistano solo un set di terna, mentre nell’altra pista capitan De Rose da buon individualista batte in entrambi i set Domenico Granata. Nel secondo turno va in scena la riscossa dei cosentini che prima si prendono entrambi i set di coppia con il collaudato tandem Andrea Granata – Fabio Toteda, poi firmano il pareggio 4-4 grazie a un set di conquistato da Giannotta – Oliva contro Carmine De Rose (poi prelevato da Tagliente) e Davide Spadafora. Da sottolineare la prova di quest’ultimo, il migliore fra i padroni di casa, mentre per i rossoblù sono da premiare Giannotta e Oliva. Per Rende quindi il rammarico di aver lasciato per strada quattro punti nei due derby. «In casa stentiamo soprattutto nel tiro – prova a spiegare il tecnico Gianluca Cristiano -. Questo è un altro punto guadagnato, dopo che gli avversari ci hanno ribaltato la prima tornata, e perdevamo l’ultima coppia 6-2. Un punto che fa morale e ci tiene a galla per giocarci la permanenza in questo campionato». Parla di punto salvezza anche il ds del Città di Cosenza, Roberto Urso: «Abbiamo fatto un altro passo avanti verso il nostro obiettivo, in attesa dei due recuperi che sono alla nostra portata. I derby sono sempre partite particolari ma il pareggio è il risultato più giusto». Presente a bordo pista il presidente del Comitato regionale della Fib Francesco D’Ambrosio che a margine della gara ha voluto tributare un applauso ai giocatori e alle panchine delle due squadre «per il comportamento esemplare tenuto durante l’incontro. Devo dire con grande gioia che è stata onorata in pieno la memoria di Franco Parise a cui dedichiamo questa bella pagina di sport».

 

Todis Bellizzi (SA) – Bocciofila Catanzarese (CZ) 3-5 (43-49)

Giorgio – Cannavacciuolo – Sorrentino vs Perricelli – Valentino – Bianco (2° set Zaffino) 8-3, 8-2; De Maio (2° set Trapani) vs Scicchitano 4-8, 5-8; Cannavacciuolo (1° set Ferraioli) – Giorgio vs Valentino – Bianco (2° set Perricelli) 1-8, 8-4; Trapani – De Maio (2° set Illegittimo) vs Scicchitano – Zaffino 3-8, 6-8;Catanzarese a Bellizzi

All. Bellizzi: Giuseppe Aquino

All. Catanzarese: Franco Abramo

Direttore di gara: Salvatore Gallo

Arbitri: Roberto Mele – Luigi Iazzetti

La Catanzarese c’è, eccome. Sul difficile campo esterno di Bellizzi (Sa) a squadra del presidente-giocatore Antonio Perricelli conquista tre punti pesantissimi battendo i salernitani per 5-3. Una vittoria costruita su ogni boccia, su ogni punto, dopo che il primo tempo si era chiuso in parità (2-2), con i giallorossi che vincono i due individuali con uno Giuseppe Scicchitano in gran forma, ma perdono i due set di terna. Nel secondo turno la Catanzarese entra in campo con grande carica vince entrambi i set di coppia giocati da Scicchitano – Zaffino, mentre sull’altra pista, basta un set a Valentino e Perricelli, entrato al posto di Bianco. A fine grande esultanza di tutta la squadra per la «vittoria combattuta ma meritata – spiega il tecnico Franco Abramo – che ci porta in una posizione di classifica tranquilla in attesa dell’incontro che dopo la pausa pasquale ci vedrà impegnati contro Santa Chiara». La posizione “tranquilla” è il secondo posto a quota 11 punti in coabitazione con la corazzata Santa Chiara.

Le altre partite:

Arte in Ferro Aquino (NA) – Santa Chiara le Delizie (NA) 4-4 (50-51)

Cicciano – La Foce 2 ‘Magg. Salv. Cafaro’ rinviata

La classifica del girone 4:

Auquino 13; Santa Chiara e Catanzarese 11; Cicciano 9*; F.P. Città di Rende 6; Città di Cosenza 5*; Bellizzi* e Cafaro 0*** (*una partita in meno, **due partite in meno, ***tre partite in meno).

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com