Archivi tag: pizza

Premiate le 14 pizze “più buone” della Calabria

MONTEPAONE (CZ) – Quali sono le pizze più buone della Calabria?

A svelarcelo è Dissapore con il suo progetto Garage Pizza, punto di riferimento in Italia sia per gli appassionati che per chi lavora nel settore,che ha ideato Di Pizza, l’evento di punta che mira a fotografare lo stato delle eccellenze tra le pizzerie italiane: l’attività darà seguito a delle guide online con geolocalizzazione e divulgate anche da Dissapore.com, media partner storico del progetto.

Continua la lettura di Premiate le 14 pizze “più buone” della Calabria

Lasciano Londra per tornare in Calabria. Lavoreranno nel mulino bio

CATANZARO –  Hanno lasciato senza pensarci due volte il loro lavoro a Londra per tornare in Calabria, a San Floro, nel primo mulino biologico dove il grano diventa farina e la farina viene trasformata in prodotti da forno. É la scelta, un caso di scuola di quella che può essere definita emigrazione di ritorno, fatta da Santo e Simone, due giovani catanzaresi, colleghi di lavoro, ed esperti nella preparazione di pane e pizza, che lavoravano nel mondo della ristorazione italiana nella City. Tutto è nato così: i due giovani venuti a conoscenza della particolare lavorazione del grano nel mulino biologico di San Floro si sono messi in contatto con il titolare del “Mulinum”, Stefano Caccavari, per sapere se era possibile inviare le sue farine anche Oltremanica. Alla richiesta, Caccavari ha controbattuto proponendo loro di tornare in Calabria per lavorare con lui. Proposta accettata. Un’occasione per creare posti di lavoro in una terra dove l’occupazione langue.

Castrovillari, soddisfazione per la prima Estate di San Martino

CASTROVILLARI (CS) – Enorme partecipazione di pubblico si è registrata durante la giornata conclusiva della rassegna enogastronomica “Estate di san Martino” a Castrovillari, al cui interno era inserito il X salone del vino novello del Meridione.
Già dalla mattina sono stati numerosi i curiosi e gli appassionati delle auto d’epoca a partecipare al “Vinogiro del Pollino” che ha visto la carovana di auto storiche dirigersi verso i centri storici di Saracena e Civita alla volta di due cantine del territorio.
castrovillari
Nel primo pomeriggio il Castello aragonese è stato lo scenario del premio “Pizza san Martino”, una gara tra i migliori pizzaioli della città, che si sono sfidati nel realizzare una pizza con ingredienti il più possibile provenienti dal territorio, quindi espressione autentica dell’agrolimentare del Pollino. Ad aggiudicarsi il riconoscimento è stato il pizzaiolo della pizzeria “Il Cavaliere”.
In serata, infine, una giuria di tecnici ed esperti, dopo aver degustato i vini novello del Salone, ha decretato il miglior vino novello del Meridione 2016 che è risultato quello dell’azienda Spadafora di Mangone (Cs), quest’anno unico produttore di novello della provincia di Cosenza.
Ultimo atto del Salone, la mozione sottoscritta dai 10 produttori di vino novello partecipanti alla gara e provenienti dalle regioni Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia e Sardegna, indirizzata al Ministro alle Politiche agricole Maurizio Martina, in cui si chiede l’innalzamento della percentuale di macerazione carbonica nel decreto che disciplina la produzione del vino novello, dal 40% minimo al 70% minimo.
A chiudere la tre giorni di festa, il concerto del cantautore Povia che ha emozionato i circa 2000 visitatori accorsi al maniero aragonese.

A Corigliano la migliore pizza d’Italia. Premiato il maestro pizzaiolo Natale Giovanni Abbruzzese

CORIGLIANO CALABRO (CS) – È allo scalo di Corigliano Calabro che è possibile gustare una delle migliori pizze italiane. A decretarlo la seconda edizione del Trofeo Nazionale “Pizza eccellenza d’Italia”, svoltosi presso l’Hotel Lamezia di Feroleto Antico, in provincia di Catanzaro. Ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento è stato Natale Giovanni Abbruzzese, maestro pizzaiolo e titolare del ristorante-pizzeria “La Corte”. La gara, indetta dalla Scuola Nazionale di Pizza e dall’API (Associazione Pizzerie d’Italia) ha visto sfidarsi ben 100 pizzaioli provenienti da diverse regioni della penisola, in particolare dal Sud. I partecipanti sono stati giudicati da una giuria di grande livello. Alla fine, la classifica finale è stata ripartita in due categorie: “Pizza tonda” e “Teglia e pala”. Per la prima, la vittoria è andata proprio al maestro pizzaiolo coriglianes.

 

 

 

A Rossano il Trofeo Pizza Eccellenza d’Italia

ROSSANO (CS) – Valorizzare il prezioso lavoro messo in atto dall’Api (Associazione Pizzaioli Italiani) in Calabria e la qualità della pizza, preparata con ingredienti a km 0 prodotti dalle aziende che rappresentano l’eccellenza del territorio. È questo uno dei principali obiettivi che persegue e sui quali fonda il Trofeo nazionale “Pizza Eccellenza d’Italia”. Che quest’anno approda in Calabria, nella Città del Codex, grazie anche alla positiva sinergia nata tra le principali imprese del territorio che operano nel settore del cibo e dei servizi. Ed è già questo un primo grande risultato che evidenzia la volontà di promuovere la Calabria e le sue grandi potenzialità, attraverso la capacità e la caparbietà di voler mettersi alla prova nell’organizzazione di un evento di richiamo internazionale.pizza

La due giorni del Trofeo nazionale “Pizza Eccellenza d’Italia”, in programma a Rossano per i prossimi Lunedì 21 e Martedì 22 Settembre 2015, è stata presentata ieri nella splendida location dell’Hotel Rosciuanum, sede predefinita in cui si svolgerà la competizione. Il programma della manifestazione, nel corso dell’incontro con gli operatori della stampa, è stato illustrato da Fabio Pugliese, titolare della Sitacem.com, promotore dell’iniziativa insieme all’Associazione Pizzaioli Italiani, rappresentata da Marcello Lamberti e Pietro Giovanni Tangari “Pedros”. Presenti, tra gli altri, anche l’interior designer Cataldo Formaro che ha disegnato, progettato e realizzato l’intero complesso scenografico in cui si terrà la sfida degli oltre cento pizzaioli attesi a Rossano da ogni parte d’Italia e anche dall’Europa, ed il maestro orafo Domenico Tordo che ha realizzato le targhe-premio incise a mano su lastre d’argento che saranno consegnate ai vincitori del trofeo.

Questa iniziativa – hanno ribadito Pugliese, Lamberti e Tangari – nasce con la premessa di promuovere il prodotto pizza, quale elemento sempre più caratterizzante della cucina italiana e calabrese, e con esso la scuola, i corsi e tutto ciò che gravita intorno a questo prodotto di eccellenza. Il trofeo nazionale “Pizza Eccellenza d’Italia” avrà anche una forte appendice sociale e solidale. Questo evento – ha ribadito Marcello Lamberti dell’Api Cosenza – è una festa e quindi un momento di grande aggregazione. In questo contesto l’Api Cosenza vuole dedicare uno spazio per contribuire a far ripartire Rossano, Città ospitante, dopo il terribile nubifragio che l’ha colpita lo scorso 12 agosto. Pertanto, sarà allestito uno stand per la raccolta fondi che saranno devoluti, attraverso il Comune, per l’opera di ricostruzione.

Rende sfida il mondo con la pizza più lunga

th (34)Rende sfida il mondo. A primo impatto può sembrare un titolo ad effetto, ma in questa occasione è la giusta sintesi per un evento originale patrocinato dall’Amministrazione Comunale di Rende e organizzato dall’associazione Zeus volontariato di Rende. Di cosa si tratta? Perché questa sfida al mondo da parte di Rende? Si tratta della pizza più lunga del mondo. Il 7 giugno il cittadino rendese potrà assaggiare il primo pezzo di pizza nello spiazzale della San Carlo Borromeo e l’ultimo pezzo di pizza invece lo potrà gustare in Piazza Matteotti. Si mira al record. Si mira esattamente ad una pizza di una lunghezza pari a 1.5000 metri pronti a superare il record mondiale ottenuto in Spagna con 1141 metri di pizza. Tutto questo, naturalmente, sarà registrato nella Guinnes Word Records. Una registrazione vera e propria che sarà fatta sotto gli occhi di un notaio, un avvocato e un geometra che misurerà la pizza. Per questo grande evento hanno dato l’adesione molte pizzerie di Rende, ma anche altre pizzerie provenienti da altre città delle Regione Calabria, anche perché,  è la prima volta che tutto questo si svolge in Calabria. In tutto saranno 100 gli operatori del settore. Ci sarà la partecipazione attiva dell’Associazione Pizzaioli Calabrese guidata dal presidente Antonio Ventura. Non solo pizza. L’evento del 7 giugno, infatti, sarà preceduto da quello del 6 giugno. Nel pomeriggio nello spiazzale della S. Carlo Borromeo pizzaioli acrobatici, artisti di strada animeranno il tardo pomeriggio che proseguirà in Piazza Matteotti con il maxi schermo per la grande finale di Champions tra Juventus- Barcellona. Dopo la partita c’è spazio per il concerto dei Sabatum Quartet. In piazza il pullman di Studio 54 Network manderà in diretta la due giorni di “pizza pazza”. Il fine della manifestazione è quello di finanziare il progetto “ ti accompagno io”. Sarà acquistato, infatti, un automezzo per il trasporto dei disabili e anziani e donato al Comune di Rende. Presenti nell’evento le associazioni  Pagliassi, Vola e Nasirossi di Lamezia Terme. La pizza più lunga del mondo. Rende è pronta a sfidare il mondo. Una pizza che sarà mangiata dall’intera città. Il conto alla rovescia è iniziato. Il 6-7 giugno due giornate da non dimenticare. L’iniziativa rientra all’interno nel cartellone scritto dell’Amministrazione Manna: “RestateaRende 2015”. Le altre date con eventi e concerti saranno resi noti nei prossimi giorni.

      

 

“Il Vecchio Ulivo” Speciale Festa della Donna: Fantasia di Pizza dello Chef

IMG_9824COSENZA – 8 Marzo, giorno dedicato alla donna nella sua lotta alle conquiste sociali, contro la violenza e la discriminazione di genere. Un giorno in più per ricordare il ruolo fondamentale della figura femminile nella società. Tra donne si festeggia, solitamente, con leccornie e tempo libero da passare a farsi belle e rilassarsi. Cosa c’è di meglio di una bella pizza fatta in casa, magari con abbinamenti giusti e tanta fantasia, per rendere questo giorno ancora più magico? Per questo Speciale Festa della Donna abbiamo scelto di deliziarvi con una pizza gustosa creata per voi dalla pizzeria/ristorante “Il Vecchio Ulivo”.

Il locale, nato a giugno del lontano 1991 da un’idea della signora Angela Presta, si presenta intimo e rustico, IMG_9839promettendo ciò che ci aspetteremmo di trovare in tavola: la tipica cucina cosentina con prodotti locali scelti come le patate “mbacchiuse”, lo stinco di maiale, lagane e ceci e, ovviamente, tanta pizza cotta al forno a legna. Quest’ultima ha un impasto a doppia lievitazione, processo fondamentale per una pizza leggera e digeribile!

A fine pasto ci si può deliziare con i dolci fatti in casa della signora Angela tra cui spiccano la millefoglie con miele di fico, il gelato con castagne al mosto cotto, lo zuccotto di pistacchio e tanto altro, tutti assaggiati e approvati da Teatro del Gusto! Il Vecchio Ulivo è inoltre vincitore del Certificato di Eccellenza 2014 di TripAdvisor.

Iniziamo il nostro Tutorial della Festa della Donna con le sagge mani del pizzaiolo Michele e della sua pizza dedicata a tutte le donne.

Ingredienti:

230 gr di Pasta per Pizza

110 gr di MozzarellaIMG_9843

50 gr di Pomodorini Pachino

40/50 gr di Fettine Sottili di Patata Cruda

40/50 gr di Zucca Fritta (olio, aglio, cipolla, prezzemolo e sale q.b.)

50/60 gr Olive Verdi Schiacciate Caserecce

Origano q.b.

Olio E.V.O.  q.b.

Sale Fino q.b.

Preparazione:

Preparate la zucca, soffriggendola con olio, aglio, cipolla, un pizzico di sale e prezzemolo fino a farla diventare una cremina.

Stendete l’impasto per pizza, tagliate a cubetti la mozzarella e spargetela sulla pizza.

IMG_9802IMG_9804

 

 

 

 

 

 

Disponete le fette di patata crude, tagliate sottilissime, in modo da ricoprire la base. Cuoceranno in forno assieme alla pizza. Aggiungete anche la crema di zucca.

IMG_9806IMG_9809

 

 

 

 

 

 

Tagliate i pomodorini a metà e aggiungeteli alla pizza assieme alle olive schiacciate.

IMG_9812IMG_9814

 

 

 

 

 

 

Ultimate con gli ultimi dettagli: sale fino sopra le fettine di patate, origano e un filo d’olio d’oliva.

IMG_9818IMG_9819

 

 

 

 

 

 

Infornate per 15/20 minuti. La temperatura varia da forno elettrico a ventilato. Circa 200/230°.

Il risultato sarà squisito e degno della migliore Festa della Donna Targata “Il Vecchio Ulivo” e “Teatro del Gusto”.

 

Miriam Caruso

Food Photographer –  Francesco Farina

Al 14°campionato Italiano di pizza, presente la scuola Nazionale di Rende

RENDE (Cs)– 14° campionato assoluto italiano di pizza. Come ogni anno, l’Associazione Pizzerie Italiane (API) rinnova l’appuntamento radunando moltissimi pizzaioli da tutto il mondo. L’obiettivo è sfidarsi a colpi di pala in diverse categorie. Sono più di 200 gli iscritti. Anche il pluricampione ed istruttore pizzaiolo PEDRO’S e Marcello LAMBERTI, per prendere parte alla giuria, sono partiti alla volta di Fiumicino, insieme ai 20 ragazzi della Scuola Nazionale di Pizza di Rende. L’evento, partito lo scorso lunedì 26 al Pala Mirko Fersini, ex Pala Danubio, si chiude oggi mercoledì 28.Continua, dunque, il tour di PEDRO’S nella veste, duplice, di istruttore e giurato nei campionati di pizza, ma anche come campione ormai riconosciuto e sperimentatore di novità identitarie ispirate alle eccellenze enogastronomiche dei territori.

 

 

A Reggio Calabria si mangia la pizza più economica

NAPOLI- E’ di 62 miliardi di euro il business mondiale della pizza: sono i dati della Federazione Italiana Pubblici Esercizi (Fipe), diffusi alla vigilia del campionato mondiale per pizzaioli che si terrà domani e dopodomani a Napoli. Il report evidenzia anche che ad assorbire il 78% del mercato sono Italia, Germania, Francia e Spagna. I costi variano tra città e città ed è a Milano che la pizza è più cara, mentre la più economica si mangia a Reggio Calabria.