8@31

A scuola di raccolta differenziata

CASTROVILLARI (CS) – “Io faccio la differenza”, la campagna di sensibilizzazione sui temi della raccolta differenziata promossa dal Comune di Castrovillari, Assessorato allo Sviluppo Ambientale, Ufficio Ambiente e ditta Femotet, arriva nelle scuole medie ed è un successo di partecipazione e coinvolgimento.

Nel piazzale della “Giustino Fortunato” gli studenti si sono dati “battaglia” per dimostrare l’efficienza del lavoro di squadra per ripulire il piazzale invaso – appositamente – da rifiuti di ogni genere. Con il gioco, didatticamente proposto dall’informatrice ambientale Marianna Affortunato, l’assessore al ramo, Angelo Loiacono, ha scelto di far maturare – in stretta collaborazione con la dirigente scolastica, Daniela Piccinni – la responsabilità dei giovanissimi e creare così una rivoluzione culturale finalizzata al raggiungimento di un ambiente pulito e risanato da ogni gesto incivile.

«Abbiamo raccolto con proficuità ed utilità la collaborazione offerta dall’Assessorato allo Sviluppo Ambientale, guidato da Angelo Loiacono, – ha dichiarato Daniela Piccinni, dirigente dell’istituto – perché il tema trattato entra a pieno titolo nell’ambito del modulo trasversale di “Cittadinanza e costituzione” mirato alla formazione del cittadino attivo e consapevole che stiamo portando avanti come istituto. Particolarmente interessante è risultata la modalità di svolgimento di tale progetto, articolata in una parte teorica e una parte ludica, tesa ad indicare e consolidare negli allievi il senso di una educazione ambientale che debba essere costituita da buone pratiche ed azioni che ognuno deve mettere in essere nella ordinarietà della sua vita quotidiana».

Attraverso la collaborazione dei docenti Filomena Magno, Elvira Scoditti, Marisa Avolio, Anna Potestio, Flavia De Rose, Nico Gugliotti, Pasquale La Falce e Rosamaria Mastroianni, i ragazzi delle prime medie sono stati coinvolti in una attività educativa che parte dai più piccoli per giungere ai più grandi, tutti uniti con un obiettivo comune: realizzare il modello di una città più pulita. Attraverso l’animazione giocata si è data istruzione sul metodo migliore per distinguere le tipologie di rifiuti. Una realtà quotidiana che i ragazzi hanno dimostrato di conoscere già e di avere piacere e voglia di praticarla anche tra le mura domestiche.

Un tour educativo che il 15 maggio affronterà l’ultima tappa con i ragazzi della scuola “E. De Nicola” e che viaggia in parallelo con Recoil, il progetto di Alessco – l’agenzia della Provincia di Cosenza diretta da Carmine Brescia -, che promuove la raccolta di olio esausto da destinare alla produzione di biodiesel e di cui il Comune di Castrovillari è primo comune aderente a livello provinciale.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com