8@30 in piazza

Giunta regionale approva linee guida per abilitazione e tenuta elenchi professioni turistiche

La Giunta regionale, nel corso dell’ultima riunione, su proposta della Presidente f.f. Antonella Stasi, ha approvato le Linee d’indirizzo in materia di abilitazione e tenuta degli elenchi delle professioni turistiche.

L’obiettivo – si legge in una nota dell’ufficio stampa della Giunta – é quello di fornire alle Amministrazioni Provinciali indicazioni operative rispetto all’esercizio della competenza in materia di abilitazione alla professione di Guida turistica e di  Accompagnatore turistico nonché la tenuta degli elenchi secondo le deleghe conferite loro con L.R. n. 34/2002, ex art. 54.
Attraverso queste norme, coerentemente a quanto previsto dal Dlgs. n.79/2011 – Testo Unico in tema di Ordinamento e Mercato del  Turismo, dall’art. 3 della Legge 6 agosto 2013, n. 97, recante “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2013”, si intendono chiarire le condizioni per l’esercizio dell’attività professionale e fissare i criteri e le modalità di presentazione della SCIA e del rilascio e rinnovo del tesserino di riconoscimento ed illustrare i principi e coordinare le procedure per il conseguimento e il riconoscimento dell’abilitazione alla professione di Guida turistica e di  Accompagnatore turistico.

” Finalmente – dichiara la Presidente f.f. Antonella Stasi – la Regione Calabria si è dotata,nelle more di una legge organica in materia, di una norma che consente a centinaia di giovani di accedere all’abilitazione di una professione ritenuta strategica per lo sviluppo del turismo sul territorio. Numerose organizzazioni di viaggio nei mesi scorsi hanno chiesto con forza alla Regione di colmare un vuoto legislativo causato dalla L.R. n. 8/2008. Non era affatto semplice procedere ad approvare una norma che da anni è in discussione sui tavoli tecnici nazionali in forza di una direttiva europea a cui gli stati membri devono dare attuazione in tempi brevi. Infatti, proprio in questi giorni – aggiunge Antonella Stasi – é stato costituito il tavolo tecnico nazionale di lavoro Stato-Regioni, dove sarà presente anche la Calabria con il dirigente del settore del Dipartimento Turismo assieme alla Regione Veneto. Il tavolo servirà per definire  la figura nazionale di guida turistica, l’individuazione dei criteri di definizione dei siti turistici  anche in funzione della tutela dei professionisti che hanno già acquisito l’abilitazione, nonché la valutazione dei requisiti e delle modalità di acquisizione dell’abilitazione  alla luce del disposto del D.L. turismo approvato giorni fa dal Governo, che dispone l’acquisizione della relativa intesa entro ottobre 2014″.

Infine, in merito alle condizioni per l’esercizio delle attività professionali di Guida e Accompagnatore turistico,nelle more dell’approvazione della legge organica, possono esercitare i seguenti soggetti:

a) coloro i quali hanno conseguito o conseguono l’abilitazione in Calabria e in possesso di regolare tesserino di riconoscimento;
b) quelli  già abilitati all’esercizio di tali professioni in altre regioni italiane in possesso di regolare tesserino di riconoscimento;
c) i cittadini dell’UE, legalmente stabiliti in uno Stato membro, che, ai  sensi della direttiva n. 2005/36/CE recepita con Dlgs.  n. 206/2007,  prestano i  propri servizi temporaneamente e occasionalmente avvalendosi del proprio titolo professionale di origine.

Tutti questi soggetti  possono esercitare le attività professionali sia nella forma di lavoro autonomo sia in qualità di lavoratore subordinato con regolare contratto.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com