8@30 in piazza

Il Pd Calabrese si incontra a Catanzaro per parlare dei problemi della Sanità

CATANZARO – Sarà la Sala Consiliare della Provincia di Catanzaro, ad ospitare il 14 novembre la prima giornata di studio del PD Calabria sul tema della sanità calabrese alla quale parteciperanno il Sottosegretario alla Sanità Vito De Filippo, il Presidente della Giunta Regionale Mario Oliverio, il Presidente della Provincia di Catanzaro Enzo Bruno, il Coordinatore regionale della Consulta della Sanità Leo Franco Rizzuto, introdotti alla discussione dal Segretario regionale Ernesto Magorno.

L’emergenza sanità in Calabria è al centro del dibattito politico-istituzionale. Sono noti i problemi che gli utenti vivono quotidianamente nel prenotare indagini diagnostiche, interventi chirurgici o persino salutenell’ottenere ricoveri o prestazioni dal Pronto soccorso; problematiche accentuate da gestioni commissariali che hanno messo in seria discussione il diritto alla salute dei calabresi.

Il tavolo ministeriale, ha certificato un rientro dal debito, ma i LEA (livelli essenziali di assistenza) risultano ancora insufficienti. È stata messa in atto una pura operazione contabile che ha consentito di ridurre il debito, tramite il pensionamento di operatori sanitari non sostituiti e con la conseguenza che molte unità operative sono ad oggi in emergenza e non più in grado di garantire la piena operatività. In un quadro così drammatico, ridare piena titolarità alla Regione, superando la gestione commissariale, significa inaugurare una stagione propositiva e di governo per evitare i guasti del passato, rispettare le compatibilità finanziarie, la domanda sociale e costruire una politica riformista che sappia garantire e qualificare le prestazioni sanitarie. Come si può capire l’operazione politica che si prospetta mira a garantire i livelli di assistenza legando insieme prevenzione e cura e mobilitando il complesso delle risorse istituzionali e di governo territoriale, dalla Regione agli enti locali, dagli operatori sanitari ai cittadini.

Saranno istituiti cinque tavoli tematici su: riorganizzazione rete ospedaliera; riorganizzazione rete territoriale; Università, Ricerca, Innovazione; Piano di rientro – riequilibrio bilancio (garantendo i livelli essenziali di assistenza) e Rete Socio-Sanitaria aperta alle realtà del Terzo Settore.

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top