Attualità

Design e comunicazione, un successo la prima edizione di CAP 18

ARCAVACATA DI RENDE (CS) – Giornata conclusiva quella di giovedì 24 maggio per  CAP 18, la manifestazione dedicata al design e alla comunicazione, nata per raccontare lo stato dell’arte della grafica e del sistema professionale collegato ad essa, a partire dalla Calabria, ai tempi d’oggi.

Un momento di confronto nuovo che ha permesso a designer, creativi, pubblicitari ed esperti del settore di confrontarsi durante le cinque giornate della rassegna, sul modo di evolversi della comunicazione, facendone emergere peculiarità e necessità.

Mentre le mostre proseguiranno fino al 31 maggio, ieri ultima giornata, interamente dedicata alle presentazione dei progetti, presso lo University Club Unical, che ha visto la partecipazione di agenzie di spessore internazionale.

Comunicazione e territorio calabrese a cura di Luciano Mastrascusa

Efficaci, nella mattinata, gli interventi di Luciano Mastrascusa, pubblicitario, ed Elena La Regina, designer, che hanno raccontato attraverso due singolari case history, il legame tra comunicazione e territorio calabrese. Di diversa natura, invece, l’intervento di Aldo Presta,  tra gli ideatori di CAP18, che ha dato al suo intervento una connotazione di carattere filosofico, spostando l’attenzione e il baricentro della riflessione sull’attuale emergenza emigranti. A concludere la mattinata, Luigi Rocca, con un progetto legato al marketing territoriale, presentato a suon di musica. Il complesso rapporto tra cliente e committente e le dinamiche che si celano dietro tale relazione, è stato invece il fulcro dei dialoghi pomeridiani, moderati dalla presidente nazionale di AIAP, Cinzia Ferrara.

Il progetto dell’olio Basso

Ad aprire la rassegna di incontri Mario Cavallaro e Michele de Blasio rappresentanti dell’agenzia campana Nju comunicazione, che hanno raccontato l’esperienza e il progetto di olio Basso e fratelli Librandi. A seguire MYO Creative Lab, un giovane laboratorio creativo dedicato alla grafica e all’arte contemporanea e che collabora con diverse realtà esterne al territorio. E’ loro il progetto “Make Your own Creative View”, legato alle cartoline da viaggio, portavoce di un nuovo modo di fare sperimentazione e ricerca continua anche nella grafica.

Chiudono Giovanni Gagliardi e Gianluca Damaso con l’originale “cooking soon” e Poligoni Lab, un’agenzia  specializzata in architettura interior design. «CAP18 merita  maggior attenzione, perché permette al Sud di dialogare e confrontarsi sulle nuove opportunità che fanno crescere. E’ questa la Calabria che ci meritiamo e che ci piace e noi, faremo di tutto, per mantenerla viva».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top