Attualità

Sciopero telecomunicazioni. Presidi a Catanzaro, Cosenza e Reggio

CATANZARO – Questa mattina si sono svolte tre manifestazioni di protesta davanti alle sedi di Confindustria di Catanzaro, Cosenza e Reggio Calabria dei lavoratori del comparto telecomunicazioni in occasione dello sciopero di otto ore proclamato dai sindacati di categoria Slc Cgil Fistel Cisl e Uilcom. I lavoratori chiedono il rinnovo del contratto nazionale di lavoro scaduto da oltre due anni.
«Oggi siamo in piazza – afferma Cristina Spadafora, della Fistel Cisl Calabria – per chiedere la riapertura del tavolo di contrattazione per rinnovo del contratto, che non avviene da due anni, e perché le proposte del sindacato sono state tutte respinte a favore delle aziende. Nella sola provincia di Cosenza – prosegue Spadafora – l’indotto delle telecomunicazioni include oltre cinquemila lavoratori assunti con contratto a tempo indeterminato, a questi si aggiungono altri tremila lavoratori con contratti a tempo determinato».

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com