Cultura&Spettacolo

Maria Grazia Fontana da Tale e Quale Show ancora a Cosenza per una nuova masterclass

Maria Grazia Fontana

COSENZA – È tutto pronto per il secondo step della Masterclass propedeutica dedicata ad attori, cantanti e ballerini, con Maria Grazia Fontana, vocalist e vocal coach, già docente di “Amici di Maria De Filippi” e attualmente coach in “Tale e Quale Show”. Un percorso iniziato a marzo scorso e che 13 e 14 giugno vedrà tornare protagonisti gli artisti che vogliono perfezionarsi nelle principali tecniche di formazione tradizionale, per un approccio scenico completo.

Il coach di “Tale e Quale show” ritorna a insegnare nuovamente a Cosenza, nelle sale del Dance studio di Mirella Castriota, per riprendere il percorso lasciato in standby a marzo, che ricomincia con un corso finalizzato alla messa in scena di uno spettacolo inedito, costruito ad hoc sui partecipanti, dopo il percorso formativo.

È quanto avviene già in altre città d’Italia e prima d’ora mai realizzato in Calabria: in scena giovani artisti, prima formati e poi diretti da Maria Grazia e Attilio Fontana (attore, cantante e compositore, già conosciuto come membro dei “Ragazzi Italiani” e attualmente in teatro con “Actor Dei”). Da qui nasce la volontà di Francesco Mastroianni – attore e cantautore cosentino, reduce dalla tournée europea del musical “Jesus Christ Super Star” – «creare una nuova realtà di formazione professionale costante, ancora non presente sul territorio calabrese, dedicata agli artisti che vogliono specializzarsi e che aspirano a lavorare nel mondo dello spettacolo».

Stavolta ad affiancare Maria Grazia Fontana sarà la coreografa Anna Gargiulo che vanta un curriculum di tutto rispetto tra tv, cinema e teatro.

Nelle due giornate formative del 13 e 14 giugno, si lavorerà non a caso sulla percezione del corpo, la consapevolezza e l’utilizzo di esso come mezzo espressivo. Un lavoro simbiotico, sulla musica, tra la coreografa e la vocal coach, uno step preparatorio alla messa in scena di uno spettacolo inedito.

«Questi step, o meglio i lab, avvengono prima ancora di mettere mano al copione – spiega Maria Grazia Fontana –  toccando diverse aree, da quella che è la recitazione, al canto, alla consapevolezza dello strumento corpo». Quest’ultima infatti può essere magari meno spiccata per un cantante che per un ballerino; viceversa, per un cantante o un attore è più accentuata la sfera emotiva. «Andiamo così a strutturare i ragazzi da tutti i punti di vista in questo primo periodo dedicato ai lab, per imparare gli alfabeti dell’artista a 360 gradi e non lavorare a compartimenti stagni. Solo dopo si andrà ad agire sull’opera».

«Abbiamo trovato terreno fertile per iniziare un percorso che rappresenta una nuova occasione per gli artisti di questa regione», avevano annunciato a marzo Attilio e Maria Grazia Fontana.

«La promessa di andare in scena sarà assolutamente onorata – afferma oggi Maria Grazia – i tempi li testeremo di volta in volta man mano che i ragazzi faranno progressi. Anche perché una volta in scena vogliamo tutelare questi artisti, vogliamo che facciano tutti un buon lavoro, per restituire loro la luce che meritano e per la quale hanno lavorato».

Tutto ciò avverrà sfruttando al massimo le potenzialità degli artisti che si cimenteranno in questo percorso. E «una volta formata la “compagnia” – conclude Maria Grazia Fontana – li porteremo avanti fino alla messa in scena dell’opera».

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com