Cultura&Spettacolo

Presentato il libro di Mario Lo Gullo presso il centro donna “Roberta Lanzino”

lo gulloScalea(Cs)«Quando si è spinti da una forte passione tra cadute e alzate continue vuol significare avere tutto nel DNA», esordisce cosi Myriam Peluso presso il Centro donna Roberta Lanzino, la sera del 18 agosto a Scalea. In serata è stato presentato il libro “Informazione e comunicazione commerciale in Calabria” del giornalista Mario Lo Gullo. Si tratta di un testo autobiografico sulla difficoltà di lavorare in Calabria come informatore, in cui l’autore dimostra che partendo da un piccolo paesino, qual Sartano nel cosentino,  si può osare e viaggiare attraverso i media. ‘Speriamo in tempi migliori’ cosi si conclude il testo, ma perché? Così conclude il suo intervento Myriam Peluso. Lanciando una provocazione sul perché l’informazione commerciale deve diversificarsi dalla comune informazione. In realtà, spiega Logullo l’informazione commerciale è più difficile rispetto allo scrivere un articolo, che deve essere più incisivo. Anche se, sottolinea Lo Gullo, le due cose vanno insieme e forse aver tralasciato questo aspetto nel tempo ha rovinato l’informazione, che oggi è sotto gli occhi di tutti. Si prosegue col racconto storico delle attività di Lo Gullo. Riguardo al libro- afferma Lo Gullo « Il testo mi ha dato dei premi importanti, perché è stato visto come memoria storica. Dopo il testo di Pino Nano sulla Rai,è il secondo documento sulle tv e l’informazione». Tanti gli interventi sulla libertà reale del giornalista e su ciò che sarà il futuro del giornalista e del giornalismo. Con il patrocinio della Proloco di Scalea responsabile, Giovanni Le Rose. Rimane nel Centro donna esposta una collettiva che tra vari nomi illustri come Rotella e Azzinaro vede nomi emergenti come Grazia Calabrò.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com