Cultura&Spettacolo

Un genio della risata. Sold out a Mendicino per Paolo Nani

MENDICINO (CS) – Basta poco per capire che certi spettacoli travalicano il tempo. Si ripropongono più belli, originali e comici. Questo è il caso de “La lettera” portata in scena da Paolo Nani ieri sera al teatro comunale di Mendicino. Un one man show più minimalista che mai: un tavolo, una fotografia, una sedia, una penna, dei fogli, francobolli, una bottiglia e un bicchiere. Pochi oggetti e tanta vena comica. Sì, perché di comicità ce n’è tanta dietro quegli occhi strabuzzati e quei pochi capelli scompigliati. Mai un liquido sputato e un foglio su cui la penna non ha lasciato traccia hanno regalato tante risate. Che sia “western” , “horror”, “muto”, “pigro”, “sogno”, “volgare” o “freudiano” , ogni ripetizione regala risate di pancia. Ispirato a “Esercizi di stile” di Robert Queneau, Nani dà vita a microstorie con la stessa trama ma riproposte in maniera diversa. Rapito e in balìa della sorpresa, il pubblico diventa una pedina nelle mani di Paolo che decide i tempi dell’applauso. Gioca col pubblico e lo coinvolge. Improvvisa, diverte e si diverte. Fa mostra di sé con un fisico allenato e un atteggiamento clownistico. Vocalizzi, smorfie ed imprecazioni non fanno avvertire la mancanza delle parole. Paolo Nani ipnotizza, riempie la scena e la domina. Venticinque anni di vita, più di mille repliche in tutto il mondo, variazioni, incidenti, un pubblico che reagisce in modo variegato tra «giapponesi composti negli applausi e nelle risate; belgi maniaco-depressivi e brasiliani che urlano sin da subito», «una crisi al quinto anno che mi ha fatto pensare che lo spettacolo fosse finito», svela al pubblico l’attore. Mai si era visto una presenza di pubblico tale da dovere aggiungere altre sedie. Ridono adulti e bambini al cospetto di un genio dell’umorismo che regala il bis e risponde alle domande del pubblico. Perché uno spettacolo va avanti da 25 anni? Basta assistere per scoprirlo. (Ph. Raffaella Aquino)

 

 

 

 

 

 

 

Rita Pellicori

Print Friendly, PDF & Email





To Top